Elezioni comunali 2020 Francavilla al Mare

Elezioni Francavilla al Mare, il candidato sindaco Franco Moroni: "Vogliamo una città accogliente, pulita e fruibile da tutti"

Franco Moroni ci racconta aspettative e obiettivi a pochi giorni dal voto per la scelta del nuovo sindaco e il rinnovo del consiglio comunale di Francavilla al Mare

Franco Moroni è uno degli otto candidati sindaco alle prossime elezioni comunali di Francavilla al Mare del 3 e 4 ottobre. L'aspirante primo cittadino è sostenuto dalle liste Francavilla nel cuore, Nuove prospettive e Cambiamo con Toti.

Moroni risponde alle nostre domande, proposte anche a Roberto Angelucci, Livio Sarchese, Luisa Russo, Carmine Montebello, Moreno Bernini, Camillo Paolini e Gianluca Baldassarre.

Qual è per lei il principale problema di Francavilla al Mare?
La mancata valorizzazione turistica durante l’anno e non solo nei mesi estivi.   Rilanciandolo tramite una rifondazione del turismo tradizionale.

Quale sarà il suo obiettivo primario nei primi 3 mesi di mandato?

La mia priorità è sicuramente la riqualificazione di tutte le zone della città escluse finora dagli interventi pubblici, quali paese alto, le zone periferiche Nord e sud e le contrade. Luoghi dove le persone possono vivere al meglio.   Sono parti fondamentali della nostra città investire su di loro significa migliorare tutta la nostra Francavilla rendendola più vivibile e godibile.

Come vede Francavilla al Mare tra 5 anni?

Attuando la nostra visione della città, la immaginiamo più valorizzata a livello turistico con il ritorno di presenze anche straniere

Perché i cittadini dovrebbero votare proprio lei?

Perché vogliamo cambiare la solita politica portandola al centro delle esigenze dei concittadini.
Quali sono le peculiarità dei candidati della sua lista?
Persone nuove, preparate professionalmente e moralmente che quotidianamente vivono la città.

Che sogno ha per Francavilla al Mare?
Città accogliente, pulita e fruibile da tutti

Uno dei temi di questa campagna elettorale riguarda la destagionalizzazione del turismo: in che modo si può raggiungere l'obiettivo?
Visibilità della città a livello nazionale e internazionale. Incentivare l’apertura di strutture alberghiere oggi ridotte in pochissime unità, facendo decollare la zona alberghiera ubicata al foro.

Francavilla e la cultura: quali sono le iniziative previste nel suo programma?
Affiancare al Muni valorizzandolo, la realizzazione di un museo di arte moderna, unitamente ad una sezione storica che consenta di valorizzare le donazioni ricevute dal comune di materiale storico e che sia anche un polo di attrazione come architettura. Riscoprire il fascino senza tempo della città, valorizzando definitivamente la sua storia e la sua cultura anche tramite manifestazioni  già svolte in anni passati e non più effettuate quali, ad esempio il premio Michetti e Cicognini.

Sport ed eventi: quali sono le idee per i prossimi 5 anni?
Rilancio del bordo fiume integrandolo con la zona sportiva creando la cittadella dello sport interagendo con tutte le associazioni sportive.  Realizzare eventi a livello nazionale di più giorni che portino un rientro pubblicitario per la città ed economico con la presenza di sportivi, sostenitori e famigliari.

Aree periferiche e contrade: cosa prevede il suo programma in tal senso?
Eiqualificazione di tutte le zone della città escluse finora dagli interventi pubblici (marciapiedi, illuminazione, eliminazione barriere architettoniche etc) quali paese alto, le zone periferiche Nord e sud e le contrade,luoghi dove le persone possono vivere al meglio. Sono parti fondamentali della nostra città investire su di loro significa migliorare tutta la nostra Francavilla rendendola più vivibile e godibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Francavilla al Mare, il candidato sindaco Franco Moroni: "Vogliamo una città accogliente, pulita e fruibile da tutti"

ChietiToday è in caricamento