Mercoledì, 16 Giugno 2021
Elezioni comunali 2020

Centrosinistra contro Di Stefano: "Promette fondi per Chieti, ma il governo regionale ne sottrae"

Il candidato sindaco Ferrara accusa l'esponente leghista di "assurde, infondate e imbarazzanti promesse elettorali"

Tagli per Chieti nei programmi della giunta regionale di centrodestra guidata da Marco Marsilio. È l'accusa lanciata stamani in conferenza stampa dal candidato sindaco del centrosinistra, Diego Ferrara, affiancato dai candidati consiglieri Luigi Febo, Enrico Raimondi e Chiara Zappalorto.

I consiglieri uscenti denunciano il fatto che, nelle scorse settimane, il governo regionale ha tagliato 12 milioni precedentemente destinati a Chieti dal Masterplan Abruzzo. "Ha cancellato con un colpo di spugna - dicono - il  il finanziamento destinato al collegamento veloce tra il campus universitario, l’ospedale clinicizzato e il centro cittadino". 

A questo si aggiunge la cancellazione dei 9,3 milioni di euro per la riqualificazione dei siti di interesse regionali legati all'inquinamento per Chieti Scalo. 

"Tutto questo - incalzano - è inaccettabile. Conosciamo bene i motivi alla base della riprogrammazione, dettati dall’emergenza sanitaria ancora in atto, e possiamo anche condividerne la ratio, ma non le scelte. Non crediamo giusto che tutto questo avvenga a nostra insaputa, senza una preventiva condivisione. Noi siamo pronti, come città, a fare la nostra parte nella lotta contro il Covid – il nuovo focolaio individuato oggi ci invita a rispettare con ancora più attenzione le regole e il distanziamento sociale - ma non possiamo rimanere in silenzio rispetto alle azioni della giunta regionale".

Per questo, puntano il dito contro il candidato del centrodestra, Fabrizio Di Stefano, definendo "assurde, infondate e imbarazzanti le promesse elettorali"

"Sentirgli dire che porterà alla città una dote da 6 milioni di euro dai fondi comunitari - incalzano - è avvilente e mortificante per la mancanza di concretezza e di possibilità. Il candidato a sindaco del centrodestra non ha ben chiaro che al momento è un semplice competitor in gara al pari di tutti gli altri, non è il primo cittadino in carica. Di Stefano poi, è evidente, prova a confondere le acque e pensa di nascondere il fatto che i suoi referenti politici alla Regione Abruzzo continuano a sottrarre a Chieti risorse importanti, parliamo nel complesso di 21 milioni di euro, dopo aver già tolto 30 milioni di euro destinati al nostro ospedale", accusano i candidati di centrosinistra. 

Per questo, invitano l'esponente della Lega a "chiedere conto ai suoi referenti leghisti alla Regione dei tagli al nostro territorio e non fare finta di niente, addirittura rilanciando con promesse milionarie per la nostra città. La giunta regionale di centrodestra - dice il candidato del centrosinistra - a dispetto delle tante e mirabolanti assicurazioni avanzate in campagna elettorale, sta perpetrando un’opera di mortificazione del nostro territorio e in particolare di Chieti. Ho il sospetto fondato che Fabrizio Di Stefano voglia seguire la stessa strada, anzi: la sta già seguendo”, conclude Ferrara senza mezzi termini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrosinistra contro Di Stefano: "Promette fondi per Chieti, ma il governo regionale ne sottrae"

ChietiToday è in caricamento