Febbo si autosospende da Forza Italia, Bocchino (Lega): "A Chieti serviva il centrodestra unito"

La consigliera regionale rivendica l'appoggio del suo partito ad altri candidati berlusconiani in elezioni recenti

La consigliera Bocchino

"Non entro nel merito alla questione dell'assessore Febbo che avrà sue ragioni che non conosco. Mi pare strano in quanto siamo una coalizione. La Lega non ha mai creato problemi per appoggiare candidati di Forza Italia, vedi Carlo Masci a Pescara dove anche noi rivendicavamo un nostro sindaco. Una volta deciso abbiamo corso a testa bassa affinche' diventasse sindaco di Pescara. Ci sembrava giusto si facesse la stessa cosa Chieti".

Sono le parole della consigliera regionale della Lega Sabrina Bocchino all'agenzia Dire, in merito alla decisione dell'assessore regionale di autosospendersi da Forza Italia dopo l'alleanza siglata dai leader dei partiti di centrodestra.

Febbo, così, continua a sostenere il candidato sindaco Bruno Di Iorio, appoggiato anche da Italia Viva. 

Sul candidato della Lega Fabrizio Di Stefano, Bocchino aggiunge: "Non ha bisogno di presentazioni: è una persona di grande esperienza e capacità. Sono convinta che farà un ottimo risultato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

Torna su
ChietiToday è in caricamento