Famiglie con disabilità, il candidato sindaco Ferrara: “I vostri figli al centro della nostra amministrazione”

Diego Ferrara ha incontrato genitori di bambini e ragazzi portatori di disabilità o affetti da malattie rare. Assieme a Ferrara, il segretario cittadino del Partito democratico, Filippo Di Giovanni, e la candidata consigliera Pd, Gloria Bottini

“Nessuno sarà solo, nessuno sarà lasciato indietro”. Questo l’impegno preso dal candidato sindaco del centrosinistra Diego Ferrara che marted’ mattina a  Chieti Scalo ha incontrato alcuni genitori di bambini e ragazzi portatori di disabilità o affetti da malattie rare. Assieme a Ferrara era presente il segretario cittadino del Partito democratico, Filippo Di Giovanni, e la candidata consigliera Pd, Gloria Bottini.

Si è discusso della condizione dei servizi offerti per le famiglie coinvolte e per i care giver. In particolare della struttura individuata dall’amministrazione comunale in carica per il ‘Dopo di noi’ che secondo Ferrara “non è idonea né adatta ai bisogni dei nostri figli. Oggi più che mai ha detto il candidato sindaco - c’è bisogno di mettere in piedi importanti percorsi mirati a favorire autonomia e integrazione, - durante - e non solo ‘dopo’ di noi”.

Ferrara poi ha attaccato il Comune che a suo avviso non ha aiutato le famiglie. “Da dieci anni a questa parte – ha detto Ferrara - è stato inconsistente il contributo dell’amministrazione comunale alla crescita e al sostegno dei servizi essenziali per le famiglie che in solitudine e in silenzio fanno fronte a situazioni difficili e dolorose. Conosco il mondo della disabilità per professione ma anche per coinvolgimento personale – ha spiegato Ferrara –, e conosco e ammiro la dignità con cui in casa le mamme, in particolare loro, affrontano disagi e momenti che nessuno saprebbe gestire e superare così, con amore e spirito di sacrificio: siete un esempio per tutti”.

Poi la promessa di “una prospettiva nuova, che passa prima di tutto nell’ascolto e nella costruzione condivisa di una proposta. Insieme faremo i passi giusti. Abbiamo già un’idea precisa di che cosa fare e lo faremo assieme, voi e noi, per offrire ai vostri, nostri figli, il presente e il futuro che meritano in termini di assistenza, inclusione e cure. Il nostro primo impegno sarà per loro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento