Diego Ferrara sul welfare: “Il sociale è la priorità del nostro mandato”

Il candidato sindaco del centrosinistra ha parlato della “deriva data al welfare in tutti questi anni di amministrazione comunale”

Il candidato sindaco del centrosinistra, Diego Ferrara questa mattina nella sua sede elettorale ha parlato di sociale e della sua azione di governo cittadino se dovesse risultare eletto.

“Bisogna mettere un freno alla deriva data al welfare in tutti questi anni di amministrazione comunale di centrodestra. Nel ruolo di consigliere di opposizione – ha detto Ferrara – ho assistito a un progressivo e continuo smantellamento dei servizi sociali attraverso una decurtazione di risorse da condannare anche sul piano etico: tagli al welfare come mai prima”.

Ferrara poi, ha elencato i problemi relativi alla capoluogo teatino.”Sono stati chiusi 3 asili pubblici su 4, abolito il servizio scuolabus, chiusi i centri di socializzazione diurna per gli anziani, depotenziati i servizi sociali per gli adolescenti, diminuito il budget di 229 mila euro soltanto nel 2018 senza dimenticare il tentativo sciagurato di vendita della farmacia comunale, siamo riusciti a evitarlo solo grazie al lavoro della minoranza”.

Alla conferenza stampa alla quale hanno partecipato i candidati consiglieri del Pd, Stefano Rispoli e Valentina de Luca.

“Noi siamo pronti e determinati a invertire la rotta, perché tutta la nostra attenzione è rivolta ai soggetti più vulnerabili. Sappiamo che le risorse per la non autosufficienza ci sono e che possono essere di nuovo destinate al settore. La nostra parola d’ordine sarà collaborare  anche per formare personale altamente qualificate per prestazioni sociosanitarie e socioeducative”.

Altra questione affrontata da Diego Ferrara la sede di Santa Filomena individuata dal centrodestra per il Dopo di noi. “Non favorisce sicuramente il percorso dell’inclusività: al contrario ci vuole un luogo centrale, con spazi all’aperto. Noi lo individueremo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento