menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Cesare promette: "Se eletto, riaprirò il Supercinema e lo intitolerò a Cucullo"

Accanto a Siro Di Meco, il candidato sindaco ha presentato il progetto per la riqualificazione e la rimessa in piena funzione del Supercinema di Chieti

Paolo De Cesare  vuole riaprire il Supercinema di Chieti. Il candidato sindaco questa mattina ha illustrato il suo progetto volto alla riqualificazione e alla rimessa in funzione del cinema in centro città. "Voglio testimoniare concretamente che l'approccio da imprenditore prestato alla politica è pragmatico ed utile a risolvere problematiche annose e troppo spesso oggetto solo di sterile retorica: io non voglio annunciare e poi non fare come alcuni miei competitori, la mia è un'agenda del fare e non il libro dei sogni" l'annuncio.

"Una struttura cui sono legato a doppio filo - ha aggiunto De Cesare - in quanto fa capo alla Deputazione Teatrale cittadina cui mi onoro essere amministratore, ed inoltre dalla fine degli anni '50 alla fine degli anni '70 è stato gestito dalla mia famiglia, insieme ad altri imprenditori, parimenti al cinema Enal di piazza Trento e Trieste, oggi sede del museo universitario. Sempre nel totale rispetto delle leggi e con procedure di pubblica evidenza, ossequiando le normative vigenti nell'ambito del partenariato pubblico privato, e soprattutto a costo zero per i cittadini, se eletto sindaco promuoverò la gestione del Supercinema ad un operatore il quale provveda anche ai costi di adeguamento del sistema di proiezione, dall'analogico al digitale, nonchè di quello audio, della parte impiantistica e di tutte le predisposizioni di sicurezza".

L'idea è anche di intitolare il supercinema all'ex sindaco Nicola Mario Cucullo, che acquistò e ristrutturò tale struttura donandola alla collettività.

Di fianco a De Cesare, Siro Di Meco, titolare di un azienda leader nella gestione e nella costruzione di cinema multisala, proprietario tra gli altri del Multiplex Arca di Spoltore. "Negli ultimi 10 anni si è investito nei contenitori dei centri commerciali con i multiplex - ha dichiarato - ora la sfida è tornare in città, offrendo un servizio facilmente raggiungibile e dando anche un aiuto concreto all'economia. Un cinema in centro è un'ottima opportunità per tutti, anche perchè il coinvolgimento all'interno di un contesto del genere permetterebbe anche l'elaborazione di una proposta di cinema all'aperto nella magnifica cornice de La Civitella, così come abbiamo già fatto questa estate con l'Ente Manifestazioni Pescaresi proiettando una quarantina di film nella location dell'auditorium Flaiano. Il cinema cittadino è anche l'occasione di poter fare programmazioni particolari, d'essai, di nicchia, con rassegne tematiche, le quali possono avere grande riscontro ed avvicinare anche spettatori da fuori città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento