menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti Viva contro la visita di Adinolfi: "Non è il riferimento culturale che vogliamo per la città"

Il giornalista fondatore del Popolo della famiglia sostiene la coalizione di centrodestra e la candidatura di Fabrizio Di Stefano

"Adinolfi non è il riferimento culturale che vogliamo per la nostra città". Così la lista Chieti Viva, che appoggia il candidato sindaco Bruno Di Iorio, tuona contro la presenza del giornalista, fondatore del Popolo della famiglia, ieri, in città, a sostegno della coalizione di centrodestra.

"Le teorie illustrate in questi anni - proseguono - che spesso denotano nessuna conoscenza dell’altro e sembrano spesso mirate a soffiare sulle paure e sulla ignoranza, sono quanto di più chiuso e conservatore si possa immaginare per una comunità. Il fatto che l’autore sia apprezzato e ospitato da un candidato sindaco la dice lunga sull’impostazione culturale che potrebbe essere data a Chieti in caso di vittoria di Di Stefano".

Per Chieti Viva, la città del futuro dovrà essere caratterizzata da "una società aperta e inclusiva, che non ha paura dell’altro e che nel rispetto di tutte le famiglie, e non solo di alcune di esse, si adoperi per ripristinare quei servizi essenziali che gli alleati della Lega al governo della città dai dieci anni hanno deciso di tagliare, in particolare con la chiusura degli asili e la soppressione degli scuolabus. 
La nostra idea di comunità - proseguono i sostenitori di Di Iorio - è completamente opposta a tante idee di Adinolfi e alle sue prese di posizione, anche sulle donne e sul loro ruolo nella società".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento