Elezioni comunali 2020

Chieti Solidale, sindacato Usb contro i candidati Di Stefano e Di Iorio: "Imbarazzanti!"

Il sindacalista Silvio Di Primio accusa "tutti e due gli schieramenti nei quali ritroviamo tutte le stesse persone che hanno ridotto a brandelli la società partecipata".

Non sono andate giù a Silvio Di Primio (Usb) le dichiarazioni dei candidati sindaco Fabrizio Di Stefano e Bruno Di Iorio sullo stop alla vendita della farmacia comunale e al futuro della Chieti Solidale.

"Tanto per fare chiarezza - dice Di Primio -  la vendita della farmacia comunale di Filippone è stata scongiurata dal movimento di protesta che si è creato in questa città contro una decisione assurda che equivaleva anche alla morte di Chieti Solidale: basti ricordare gli striscioni della Usb  appesi per settimane intere davanti alla Farmacia in questione  e le partecipatissime sedute del Consiglio Comunale con tantissimi cittadini infuriati sulle scelte di questa amministrazione".

Di Primio accusa "tutti e due gli schieramenti dove ritroviamo le stesse persone che hanno ridotto a brandelli la Chieti Solidale. Artefici della difficile, se non drammatica, situazione della Srl Chieti Solidale sono ugualmente imbarazzanti".

"L'esempio incontrovertibile di questa mala amministrazione - aggiunge Di Primio -  è dato dal fatto che tutte le lavoratrici e lavoratori della Chieti Solidale si sono ritrovati con le buste paga praticamente a zero perchè la società non ha a disposizione neanche 50-60 mila euro per anticipare il Fondo di Integrazione Salariale pur sapendo che a breve l'Inps rimborserà come fatto nei precedenti mesi".

Infine Di Primio spiega che "questa è la situazione attuale, lavoratrici e lavoratori a zero euro, servizi sempre più ridotti e non solo per il Covid, e gli stessi artefici di ciò che si lanciano in proclami sul futuro e si scambiano accuse. Veramente imbarazzante, senza vergogna  e senza rispetto per la città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti Solidale, sindacato Usb contro i candidati Di Stefano e Di Iorio: "Imbarazzanti!"

ChietiToday è in caricamento