Il centrosinistra si unisce intorno a Ferrara e mette a tacere le voci di dissenso interno

Vertice dei referenti delle liste che sostengono il candidato sindaco: Pd (Di Giovanni), Chieti per Chieti (Febo) e Sinistra per Diego (Raimondi)

Di Giovanni, Febo, Ferrara, Raimondi

Si apre ufficialmente la campagna elettorale del centrosinistra, partita in ritardo e in sordina rispetto ai rivali politici e con voci di dissenso all'interno della stessa coalizione, che più delle altre ha tardato nel trovare una convergenza sul nome. 

Oggi, c'è stato il vertice delle liste che sostengono la candidatura di Diego Ferrara, ossia Partito Democratico, Chieti per Chieti e Sinistra per Diego. Un incontro organizzativo, per fare il punto della situazione e cercare anche di soffocare le voci che parlano di contrasti interni. 

Referenti delle tre liste sono i consiglieri uscenti Filippo Di Giovanni, segretario cittadino del Pd, Luigi Febo (capogruppo di Chieti per Chieti) ed Enrico Raimondi (consigliere del gruppo Chieti punto da capo. 

"Il nostro sostegno convinto alla candidatura del dottor Diego Ferrara - dicono in una nota - è la migliore risposta per tutte le istanze di rilancio e cambiamento della nostra città. Con Diego Ferrara, abbiamo l'occasione unica di poter mettere in campo una candidatura il cui profilo umano e politico non ha eguali in questo momento. Una candidatura a nostro giudizio capace di favorire il liberarsi delle tantissime nuove energie patrimonio  della nostra comunità".

"Siamo certi - aggiungono - che con Diego la nostra coalizione potrà essere forte, ma non arrogante, inclusiva e propositiva allo stesso tempo. Capace di non dimenticare nessuno nel proporsi decisa ad essere l'alternativa a chi in questi anni ci ha governato facendo toccare a questa città uno dei punti più bassi di tutta la sua storia".

I tre esponenti di centrosinistra rivendicano di essere "alternativi e diversi da chi oggi si ripresenta mischiano carte e casacche nella illusione che i cittadini di Chieti non sappiano comprendere e tornino a votarli ancora ad occhi chiusi. Da oggi, con convinzione, il centrosinistra unito con Diego Ferrara, certi di iniziare un percorso che sappia parlare a tutti i teatini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento