Assessori e consiglieri uscenti, candidati con la Lega: "Ecco cosa abbiamo fatto"

Il candidato del centrodestra Fabrizio Di Stefano ha tenuto una conferenza stampa insieme ai candidati leghisti per illustrare il lavoro svolto nell'ultimo mandato

Un incontro per illustrare le cose fatte in giunta e in consiglio comunale dai candidati della Lega durante questi cinque anni di amministrazione Di Primio. Nella sede elettorale del candidato sindaco del centrodestra, Fabrizio Di Stefano l’ assessore all'Ambiente, Alessandro Bevilacqua, l’assessore all’Urbanistica, Mario Colantonio e alle Politiche sociali Emilia De Matteo insieme ai consiglieri uscenti di maggioranza, oggi alla Lega, Elisabetta Fusilli, Liberato Aceto, Nicoletta Di Biase, Graziano Marino (assente per motivi di lavoro) e Marco Di Paolo.

Un rendiconto che va dal lavoro svolto dalla vice presidente del consiglio, Nicoletta Di Biase "in particolare sui regolamenti oltre alle segnalazioni per aumentare la sicurezza nelle periferie" a quello per il progetto Informagiovani" come sottolineato dalla consigliera Fusilli; «la lotta al gioco d’azzardo, alla sensibilizzazione riguardo la violenza sulle donne con l’installazione delle “panchine rosse” e il regolamento per il cimitero degli animali" promossi da Di Paolo. Il presidente del consiglio comunale Liberato Aceto ha posto l’accento in particolare "sul nuovo regolamento del consiglio comunale approvato nel 2019".

In ambito sociale l’assessore De Matteo ha posto l’accento "sul grande lavoro fatto nonostante il taglio delle risorse da parte del governo centrale e il ‘fiore all’occhiello’ rappresentato dal 'Dopo di noi' disabili, che sorgerà in zona Santa Filomena". L’assessore Bevilacqua ha ricordato come nel 2010 il capoluogo teatino fosse "all’ultimo posto per la raccolta differenziata in Abruzzo mentre ora è il capoluogo trainante con il 65% di differenziazione dei rifiuti e tra i dieci comuni più virtuosi d’Italia come indicato da Legambiente". Di sostenibilità ambientale ha parlato l’assessore Colantonio che ha ricordato come Chieti sia pronta alla rivoluzione della mobilità elettrica con le sue "colonnine di ricarica installate in tanti punti della città che – ha spiegato Colantonio - il nostro buon lavoro ha indotto alcuni sponsor a realizzare senza alcune spesa per i cittadini di Chieti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

  • Cos’è il saturimetro e perché averne in casa uno in questo periodo di emergenza sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento