menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disservizi della mensa scolastica, Costa (Forza Chieti): "La proroga era illegittima"

Il consigliere comunale ha inviato un'interrogazione alla segretaria comunale Celestina Labbadia e alla dirigente del settore Paola De Rossi, ma non essendoci state risposte, sarà ora presentata in consiglio comunale

Il consigliere di Forza Chieti, Maurizio Costa interveiene sui disservizi della mensa scolastica nel capoluogo teatino. Costa ha inviato un'interrogazione alla segretaria comunale Celestina Labbadia e alla dirigente del settore Paola De Rossi, ma non essendoci state risposte, sarà ora presentata in consiglio comunale.

Il capogruppo di Forza Chieti ha fatto un accesso agli atti per comprendere il perché del cattivo funzionamento del servizio, alle prese con ritardi nella consegna dei pasti e consegne errate sulle diete per alunni che hanno particolari esigenze alimentari.

Secondo Costa "la proroga del servizio è stata fatta in maniera illegittima", perché si sarebbe trattato "di una proroga tecnica, un istituto che può essere utilizzato solo per il tempo necessario a scegliere un nuovo contraente del servizio, ma all'epoca il Comune non stava facendo alcuna gara per riaffidare il servizio". Anche la successiva proroga è stata fatta, secondo il consigliere, "al di fuori di ogni previsione normativa".

Infine Costa solleva perplessità sul trasferimento del centro di cottura da Villamanga a Chieti Scalo e dubbi sulla ditta assegnataria del servizio, la Ladisa, circa "l'aumento del costo unitario del pasto" visto che "nella determina 1.049 non si evince una valutazione di congruità dei prezzi né la comunicazione alla Teateservizi per l'adeguamento delle tariffe".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento