Discarica Colle S. Antonio, M5S: "I cittadini aspettano risposte dopo tre anni. Intervenire subito!"

I pentastellati accusano Comune e Regione di rimanere inermi sulla bonifica del sito. Nel 2015 ci fu un incendio doloso

Si torna a parlare della discarica di Colle S. Antonio, divenuta tristemente nota per l'incendio doloso appiccato nel 2015. Una delegazione del Movimento 5 Stelle composta dalla consigliera regionale Sara Marcozzi, il consigliere comunale di Bucchianico Alfredo Mantini i consiglieri del Comune di Chieti Manuela D'Arcangelo e Ottavio Argenio nella giornata di ieri sono tornati nel  sito di stoccaggio di rifiuti di Colle S. Antonio, in località Colle Marcone al confine, appunto, tra i comuni di Chieti e Bucchianico.

I pentastellati accusano Comune di Chieti e Regione di immobilismo


L'incuria ed il disinteresse delle istituzioni qui sono tangibili e concreti. Il continuo rimpallo di responsabilità tra Comune e Regione ha fatto sì che questo luogo venisse dimenticato proprio dai soggetti che invece, avrebbero dovuto maggiormente curarsene. Di certo non sono stati i cittadini di Chieti e di Bucchianico a dimenticare ed infatti il nostro accesso su questi luoghi è dovuto anche a questo. Al dovere di dare risposte a chi continua a manifestare preoccupazione per la criticità della situazione.

L'aspetto maggiormente problematico che evidenziano i portavoce del MoVimento 5 Stelle è tuttavia legato alle attuali condizioni del sito e delle aree contigue.

A causa dell'incuria e del disinteresse, la strada di accesso è franata proprio a pochi metri dal cancello e tutta l'area sulla quale si dovrebbe intervenire risulta di fatto inaccessibile a qualunque mezzo, anche a quelli che dovrebbero accedere nella malaugurata ipotesi di una nuova situazione di emergenza come quella del 2015. Un intervento immediato di Comune e Regione è  improcrastinabile”

I Consiglieri comunali di Chieti Ottavio Argenio e Manuela D'Arcangelo hanno depositato un Ordine del Giorno con il quale sollecitano un intervento del Comune,  in collaborazione con la Regione, affinché siano  eseguiti i lavori di ripristino dello stato dei luoghi in maniera da garantire quantomeno l'accesso ad eventuali mezzi di soccorso..

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

  • Pensionato a spasso col cane trova un chilo e mezzo di eroina nel parco

Torna su
ChietiToday è in caricamento