Politica

Carenze igieniche negli spogliatoi dell'ospedale Renzetti, Taglieri (5 stelle) torna a incalzare la Asl

Il personale sanitario non ha la possibilità di lavarsi a inizio e fine turno, non ci sono spazi per la divisione tra abiti da lavoro e personali

Spogliatoi non a norma e con gravi carenze igienico sanitarie. È la situazione degli spogliatoi del personale all'ospedale Renzetti di Lanciano, denunciata come già in passato dal vice presidente della commissione Sanità, il consigliere regionale Francesco Taglieri. 

"Alle nostre denunce - incalza il pentastellato -  la dirigenza Asl e l’assessore Nicolettà Verì sembrano essere sordi. La legge prevede che gli spogliatoi siano locali igienizzati, dove il personale che arriva con abiti propri possa avere a disposizione armadietti con scaffali ben separati per non contaminare le divise da lavoro con agenti esterni, poiché tutto ciò che viene da fuori può, in assenza delle giuste disposizioni, essere introdotto all’interno della corsia ospedaliera. Altresì al ritorno dal turno di lavoro il personale deve potersi lavare in sicurezza, avere uno spazio congruo dove posizionare la divisa da lavoro e tornare a vestire gli abiti personali senza portare all’esterno gli eventuali agenti patogeni con cui è venuto a contatto nell’orario di servizio. Al Renzetti nulla di tutto questo avviene: come dimostrano le foto che ci hanno inviato alcuni addetti ai lavori, non ci sono spazi adeguati, non c’è possibilità di lavarsi a fine e inizio turno, non c’è spazio per una divisione accurata di abiti da lavoro e abiti personali".

Continua Taglieri: "La tutela delle ottimali condizioni di lavoro del personale deve essere una priorità per chi ha il controllo delle Asl. Solo un personale messo in condizione di svolgere al meglio i propri compiti senza rischi per la sua salute può garantire un servizio adeguato al paziente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenze igieniche negli spogliatoi dell'ospedale Renzetti, Taglieri (5 stelle) torna a incalzare la Asl

ChietiToday è in caricamento