menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Valentina Maio con il fratello Guglielmo

Valentina Maio con il fratello Guglielmo

La ex presidentessa rossonera Maio si dimette dal consiglio comunale: suo il record di assenze

Eletta nella civica Lanciano Vale, a sostegno del sindaco Pupillo, l'imprenditrice si è vista ben poco in Comune. Al suo posto subentra Samanta Cappelletti

Si è dimessa dal consiglio comunale di Lanciano Valentina Maio, nota ai più non tanto per il suo seggio nelle file di Lanciano Vale, quanto perché è stata la presidentessa della Virtus Lanciano, squadra cittadina che ha portato dal sogno di quattro anni di serie B all'incubo della mancata iscrizione in Lega Pro dopo la retrocessione, nel 2016. 

La Maio, due anni e mezzo fa, era stata fortemente voluta da Camillo D'Alessandro nella lista civica della coalizione che appoggiava il sindaco rieletto Mario Pupillo. Oggi, al suo posto subentra Samanta Cappelletti, prima dei non eletti di Lanciano Vale. 

Tuttavia, l'assessore Davide Caporale, in una nota, ha comunque ringraziato l'imprenditrice Maio 

per l’impegno a Lanciano suo e della sua famiglia, per la disponibilità di allora e rinnovata oggi con la sua disponibilità a consentire, a quasi metà mandato, l’avvicendamento in consiglio comunale di una nuova figura, una donna, una professionista.

Eppure, la ex presidentessa rossonera, dal primo consiglio comunale del 2016, si è vista ben poco a palazzo di città, collezionando il più alto numero di assenze fra i consiglieri frentani. Insomma, sogni calcistici a parte - finiti nell'incubo della liquidazione volontaria,che ancora oggi a Lanciano è uno degli argomenti più chiacchierati - sul fronte politico il suo impegno per Lanciano non è stato poi così incisivo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento