Comune di Chieti, Fratelli d’Italia: “Siamo guida credibile nel centrodestra”

Il partito e i due consiglieri comunali sostengono il sindaco Di Primio e si candidano alla leadership di coalizione

Nella conferenza in cui annunciava il ritiro delle sue dimissioni, il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio oltre a ringraziare la Giunta e i dieci consiglieri che hanno votato il bilancio previsionale ha ringraziato anche il presidente dell Regione, Marco Marsilio eletto in area Fratelli d’Italia in Abruzzo. Dichiarazioni che non sono passate inosservate al partito che attraverso il coordinatore regionale, Etel Sigismondi e quello provinciale, Antonio Tavani fa sapere che:

Alla luce degli ultimi avvenimenti che hanno caratterizzato le vicende del centro destra il nostro partito rivendica il ruolo di guida credibile e affidabile per tutta la coalizione. Pur rispettando l’autonomia gestionale di ogni partito, di poter scegliere al proprio interno i rappresentanti dell’esecutivo cittadino, siamo disponibili a sederci e a confrontarci per il tramite dei nostri dirigenti, al fine di risolvere le questioni politiche che si sono andate delineando in questi ultimi mesi.

Segue l’invito alle altre forze di centrodestra.

Siamo altresì pronti al confronto in consiglio comunale, che rimane per noi unico luogo della dialettica politica, sulle tematiche a noi care, disponibili a difendere le nostre idee ma altresì a supportare tutto ciò che riteniamo condivisibile tramite ordini del giorno ed emendamenti.
Coscienti e orgogliosi della scelta intrapresa di rimanere alla guida della città all’interno della nostra casa naturale, chiediamo ai partiti e ai loro rappresentanti di raccogliere il nostro invito, come già fatto da qualcuno, e di ricompattare la maggioranza delineatasi il 14 giugno 2015 e di stilare con noi un programma di fine mandato. 

Infine, l’intervento dei due consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Nicola Rapposelli e Stefania Donatelli a cui si associa anche la vicepresidente del Consiglio Comunale, Nicoletta Di Biase, eletta con la lista civica “Identità teatina” .

Indipendentemente dalle appartenenze politiche continuiamo il nostro lavoro, scongiurando, così come fatto fin ora, il commissariamento della città. Qui non si tratta di “costruire alternative” ma di continuare a reggere delle basi solide per il futuro della città. Rimanere alla guida della città corrisponde semplicemente a senso di responsabilità e tener fede al mandato dei cittadini, al di là di ogni interesse personale.

Potrebbe interessarti

  • Addio Contessa: il cane di quartiere che viveva in via Gran Sasso muore dopo un investimento

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • 4 pizzerie in provincia di Chieti, tra sapori tradizionali e sperimentazioni gourmet

I più letti della settimana

  • Morto davanti agli occhi dei familiari dopo una lite in strada a Pescara, la vittima era di Tollo

  • Si scontra con un'auto durante un sorpasso, gravissimo un motociclista di 26 anni

  • Incidente sul lavoro a Chieti Scalo: un uomo è in gravi condizioni

  • Sorpresi con 2 chili e mezzo di eroina in via Ettore Ianni: spacciatori finiscono in carcere

  • Intrappolato nell'auto dopo l'incidente: muore dopo quattro giorni in ospedale

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

Torna su
ChietiToday è in caricamento