Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Giardinelli lascia l'Udc, Buracchio: "Il partito resta fedele a Di Primio"

Il segretario cittadino Andrea Buracchio commenta le dimissioni del capogruppo in consiglio comunale: "Grazie a Giardinelli per il lavoro fatto, ma l'Udc rimane fedele al patto stretto con gli elettori nel 2010"

“Non siamo stati colti di sorpresa dall’annuncio di Alessandro Giardinelli, ci dispiace della sua scelta e, pur apprezzando il lavoro che ha svolto finora come nostro capogruppo, l’Udc ritiene che il patto stretto con gli elettori nel 2010 vada onorato fino in fondo” .  Così il segretario cittadino Andrea Buracchio commenta l’annuncio delle dimissioni del capogruppo in Consiglio comunale e la sua uscita dal gruppo consiliare Udc per fondare un gruppo di “Scelta Civica”.

“In questi tre anni – spiega l’avvocato Buracchio – abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare il lavoro e la passione civile del dottor Giardinelli. Ci dispiace per la scelta di abbandonare il partito, poiché riteniamo che la sua funzione di stimolo avrebbe potuto giovare ancora all’Udc, tuttavia siamo fiduciosi nel fatto che questo gesto politico, dettato da convinzioni personali, possa essere un semplice “arrivederci” in vista di nuove battaglie comuni, vista la medesima matrice popolare e moderata della formazione nella quale è confluito. L’Udc continuerà il suo percorso di leale collaborazione con il sindaco Umberto Di Primio e la maggioranza che lo sostiene”.

A breve il gruppo consiliare sceglierà il nuovo capogruppo.

Anche il segretario Andrea Buracchio la scorsa settimana aveva annunciato le dimissioni, poi ritirate al termine di una riunione del comitato del partito per analizzare la situazione politica di Chieti dopo il “conclave” della maggioranza, conclave al quale Giardinelli non ha partecipato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardinelli lascia l'Udc, Buracchio: "Il partito resta fedele a Di Primio"

ChietiToday è in caricamento