Politica

Diga di Chiauci: autorizzato il raddoppio dell'invaso

A renderlo noto i consiglieri regionali della Lega, Sabrina Bocchino e Manuele Marcovecchio

Su proposta del Consorzio di Bonifica sud di Vasto la direzione generale per le dighe di Roma del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, di intesa con l'ufficio per le dighe di Napoli e la commissione di collaudo, hanno autorizzato il consorzio, gestore del serbatoio, ad incrementare il livello d'invaso per la diga di Chiauci fino a quota di 750,00 metri sul livello del mare affincheè la stessa possa accumulare fino a circa 8 milioni di metri cubi d'acqua, ovvero più del doppio dell'attuale capienza.

A renderlo noto sono i consiglieri regionali della Lega Sabrina Bocchino e Manuele Marcovecchio. "È un momento storico per il territorio del vastese - dichiarano in una nota congiunta - oltre a rappresentare un passaggio fondamentale per il sistema di approvvigionamento idrico regionale, i cui benefici si potranno apprezzare già dalla prossima stagione estiva. Un risultato raggiunto grazie ad un proficuo coordinamento operativo tra l'assessore al ramo e vicepresidente della Regione, Emanuele Imprudente, il consorzio di bonifica, concessionario e gestore della diga, con il commissario Michele Modesti e la relativa struttura tecnico/direttoriale, la commissione di collaudo e il ministero".

Il riempimento del serbatoio garantirà la piena utilizzazione a scopo multiplo delle acque del Trigno per Abruzzo e Molise. Nei prossimi giorni il vicepresidente della Regione sarà a Vasto per illustrare nel dettaglio gli obiettivi raggiunti e le prospettive del consorzio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diga di Chiauci: autorizzato il raddoppio dell'invaso

ChietiToday è in caricamento