rotate-mobile
Politica

Di Stefano a Di Giovanni: "La campagna elettorale è finita, cominciassero a dare risposte concrete"

Continua il botta e risposta tra il consigliere di opposizione della lega e il consigliere di maggioranza sull'approvazione del rendiconto 2019

Non si ferma il botta e risposta tra il capogruppo del Partito Democratico, Filippo Di Giovanni, e il consigliere della Lega, Fabrizio Di Stefano sull'approvazione del rendiconto di gestione 2019.

Oggi è la volta di quest'ultimo che controbatte: "Prendo atto che il consigliere Di Giovanni negli ultimi periodi, abbia preso una specializzazione in psichiatria, tanto da credere di avere competenze per analizzare i miei comportamenti; magari se avesse studiato in maniera approfondita anche la politica, forse si sarebbe risparmiato certe uscite".

Il riferimento del consigliere Di Giovanni è sempre l'astensione dell'attuale opposizione al voto di approvazione del rendiconto 2019, passato con i soli voti di maggioranza. 

"Hanno portato avanti per 9 mesi una politica fatta solo di attacchi personali - dice ancora Fabrizio Di Stefano -  e continuano su questa falsariga, rispondendo in questa maniera ad una mia critica su un atto di Consiglio. Vorrei ricordare al consigliere Di Giovanni, che la campagna elettorale è finita, cominciassero dunque a dare risposte concrete ai tanti impegni che hanno assunto nei mesi scorsi: da quelli occupazionali, a quelli infrastrutturali, ma anche a quelli di natura sociale e sportiva. Sicuramente - conclude - visti i precedenti, il capogruppo Di Giovanni, potrà certamente intervenire su quest'ultima tematica, in particolar modo dando un forte rilancio alla Chieti calcio, di cui lui, mi dicono alcuni tifosi, è un grande esperto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Stefano a Di Giovanni: "La campagna elettorale è finita, cominciassero a dare risposte concrete"

ChietiToday è in caricamento