Politica

Di Primio all'Anci: "Il federalismo? Ormai è affossato"

Così il primo cittadino di Chieti e delegato al Personale dell'Anci ha detto in vista dell'iniziativa sulla riforma organizzata a Frascati i prossimi 17 e 18 maggio

Non è un appassionato di federalismo il sindaco di Chieti e delegato al personale Anci Umberto Di Primio, anzi, per lo stesso "questa riforma è ormai affossata". Lo ha dichiarato in vista dell'iniziativa organizzata dall'Ifel a Frascati il 17 e 18 maggio prossimi. "Ce lo dicono un'agenda del governo in cui il tema è assente - motiva -  i provvedimenti sulla tesoreria unica dei Comuni, l'architrave su cui appoggia l'istituzione dell'Imu''.

Nell'ambito della complessiva riforma dello Stato Di Primio sostiene anche che il percorso avviato con la legge delega avrebbe potuto portare benefici allo Stato centrale e ai territori, ma ora che invece la stessa ''è stata maldestramente fatta arenare, c'è bisogno di ripartire da alcuni grandi temi: la questione delle Province e poi la finanza locale".

I Comuni saranno messi realmente nelle condizioni di gestire in modo autonomo le proprie risorse? "Al momento - continua Di Primio - non è affatto così: la tassa di scopo possiamo anche metterla, ma solo se ci consente di rendere davvero liberi i nostri Comuni nell'impegnare le proprie risorse. Ormai è improrogabile una discussione sul rapporto tra i vari livelli istituzionali - conclude il sindaco di Chieti -  a partire da quello tra le Regioni e gli enti locali. Sicuramente il problema non si risolve con un governo tecnico: a mio parere la mancanza di un'idea politica definita rende davvero ardua l'impresa''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Primio all'Anci: "Il federalismo? Ormai è affossato"

ChietiToday è in caricamento