Ortona, Di Nardo (centrodestra) chiede di chiudere le scuole per il Covid, ma il sindaco ribatte: "Positivo solo l'1,5%"

L'esponente di minoranza ha spiegato di aver ricevuto diverse segnalazioni dalle famiglie, ma il primo cittadino dice che solo quattro classi sono in quarantena

Botta e risposta tra il consigliere di minoranza Angelo Di Nardo e il sindaco di Ortona, Leo Castiglione, sulla situazione Covid nelle scuole cittadine. 

Di Nardo, capogruppo in consiglio comunale di Fratelli d’Italia, Lega, lista Libertà e Bene Comune per Ortona, ha invitato il primo cittadino a valutare l'interruzione delle attività didattica, "alla luce - ha detto - della preoccupante situazione che si sta verificando in alcuni istituti della città di Ortona". 

L'esponente di minoranza ha spiegato di aver ricevuto diverse segnalazioni dalle famiglie e dunque di ritenere "necessario compiere tutte le necessarie verifiche e, nel caso, spegnere sul nascere ogni focolaio, garantendo la sicurezza degli studenti, delle loro famiglie e di tutto il personale scolastico”.

Alla luce di ciò che accadde la scorsa primavera a Ortona, e in particolare nella zona di Caldari, Di Nardo ha invitato “l’amministrazione comunale ad attivarsi con rapidità, efficacia e linearità d’intenti, che sembrano del tutto scomparse, dal momento che il sindaco e la giunta dimostrano di non avere alcuna idea su come affrontare le problematiche innescate dalla pandemia nel nostro territorio e non si degnano neanche di informare il consiglio comunale di cui, è bene ricordarlo, fanno parte i rappresentanti dei cittadini”.

Il sindaco Castiglione, dal canto suo, ha definito "sconcertante" la richiesta di Di Nardo, accusandolo di non avere "alcuna responsabilità politica e umana" e di chiedere "la chiusura delle scuole senza conoscere i dati reali della diffusione del virus nelle scuole ortonesi".

Secondo i dati forniti dalla Asl Lanciano Vasto Chieti, attualmente sono le 4 le classi ortonesi in quaranena, per un totale di circa 70 ragazzi, in isolamento preventivo e non positivi al virus. In un solo caso è stato rilevato il contagio tra alcuni alunni della stessa classe. "Su una popolazione scolastica da 3 a 14 anni di 1.690 ragazzi - spiega - circa l’1.5% è risultato al momento positivo, non c’è quindi alcun focolaio nelle scuole".

"In realtà - aggiunge - le scuole stanno reggendo benissimo perché vengono applicati protocolli rigidissimi, i ragazzi a scuola sono obbligati ad attenersi alle regole sia sull’uso delle mascherine che sul contatto interpersonale, cosa che non fanno durante il pomeriggio lasciati girovagare per le strade e i parchi della città. Il problema di questa seconda ondata sono i contagi nei nuclei familiari che partono spesso dagli adulti che per lavoro o per fare le commissioni sono costretti a uscire e incontrare persone o dai fratelli più grandi che magari sono in Dad la mattina, quindi non vanno a scuola, ma il pomeriggio escono e si incontrano con le mascherine abbassate e senza distanziamento. Per cui - incalza - ritengo gravissimo che il consigliere abbia approfittato del disagio di molte famiglie e delle paure di alcuni genitori per attaccare l’amministrazione e tacciarla addirittura di immobilismo. Salvo poi aver attaccato la stessa quando ha preso provvedimenti difficili come la richiesta della zona rossa o altre misure restrittive".

Il sindaco Castiglione assicura di monitorare quotidianamente la situazione delle scuole, con l’assessore alla scuola Ilaria Ortolano e con i dirigenti dei due istituti comprensivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento