rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Di Gregorio: "L'asilo Brigata Maiella torni a Sant'Andrea o farà chiarezza la Corte dei Conti"

Il capogruppo della Federazione della sinistra contro la decisione di ospitare l'università della Terza età nella scuola di Filippone, mentre il Comune paga l'affitto per la scuola dell'infanzia al Theate Center da qualche anno

Minaccia di rivolgersi alla Corte dei Conti il capogruppo della Federazione della sinistra Riccardo Di Gregorio, affinché valuti se il Comune di Chieti stia sperperando finanze sugli affitti versati a privati per ospitare le scuole.

Si riferisce in particolare al canone pagato nei locali del Theate Center in cui da qualche anno è ospitata la scuola materna Brigata Maiella: una spesa di diverse migliaia di euro al mese, comprese luce, acqua e riscaldamento. Per Di Gregorio la scuola dovrebbe andare già dall’anno prossimo in un piano della scuola Sant’Andrea, rimasto libero perché a Filippone vivono sempre meno bimbi.

“La Materna “Brigata Maiella” era nata, diversi anni fa, come costola della Materna “S.Andrea” che, all’epoca, non riusciva a soddisfare tutte le richieste di iscrizione per carenza di spazi e, ciò, giustificava anche il sostenimento, da parte del Comune, di spese aggiuntive per il mantenimento di una diversa sede”, ricorda. Ma oggi il numero di residenti con prole è notevolmente cambiato.

“Nei giorni scorsi il sindaco Di Primio ha inaugurato insieme ad altri assessori ed alla presenza della Dirigente del Comprensivo 1 la nuova sede dellUnitel (Università della Libera Età), ospitata all’interno della scuola Sant’Andrea. In molti – dice il consigliere comunale - si sono chiesti come mai, senza nulla togliere al valore morale e sociale dell’attività svolta dall’Unitel che comunque rimane un’associazione “privata”, il Comune di Chieti non abbia trasferito o proposto di trasferire in quei locali liberi la scuola materna Brigata Maiella”.

Una soluzione ben più consona all’educazione dei bambini: “Il plesso Sant’Andrea è fornito di diversi e ampi spazi esterni e di un parco, mentre il Theate Center non ha neanche un cortiletto dove portare i bambini nelle belle giornate”. Per questo Di Gregorio invita ad ospitare la Unitel in altri spazi vuoti di proprietà comunale. Pena la richiesta di fare chiarezza alla Corte dei conti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Gregorio: "L'asilo Brigata Maiella torni a Sant'Andrea o farà chiarezza la Corte dei Conti"

ChietiToday è in caricamento