menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Demolizione cavalcavia Dragonara, Stella (M5s): "Non bastano 130 mila euro, Regione trovi risorse”

La consigliera regionale sull'abbattimento del cavalcavia ha sottolineato problemi di carattere tecnico-amministrativo in commissione vigilanza

La consigliera regionale del Movimento 5 stelle, Barbara Stella in commissione di vigilanza è tornata ad affrontare il tema dell’abbattimento del cavalcavia di Dragonara.“Ciò che è emerso nel corso della seduta ha confermato quanto sto affermando oramai da tempo: le uniche risorse ad oggi disponibili sono 130 mila euro e queste non saranno affatto sufficienti per la demolizione del ponte e la creazione di una viabilità alternativa. Infatti oltre 80 mila euro serviranno per pagare le fatture della progettazione, effettuata da una ditta incaricata dall’Arap, l’ente regionale che se ne sta occupando, e per i lavori di messa in sicurezza provvisoria, effettuati dall’Anas, ente gestore dell’asse attrezzato Chieti-Pescara, che passa al di sotto del cavalcavia stesso”.

Stella dalla documentazione che ha visionato negli uffici Arap  ha constatato "la presenza di alcuni problemi di carattere tecnico-amministrativo per la liquidazione proprio di queste fatture. “Inoltre, dalle dichiarazioni del sottosegretario Umberto D’Annuntiis pare che siano state reperite altre risorse, circa 370 mila euro, che verranno presto messe a disposizione. Ricordo che già nel dicembre 2019, l’ormai ex-Assessore Febbo aveva dichiarato il reperimento di altri 580 mila euro, da sommare ai 130 mila già presenti, peccato che poi la sottoscritta scoprì l’assoluta inesistenza di questi ulteriori 580 mila euro".

Infine la pentastellata conclude dicendo che "i cittadini abruzzesi avranno da attendere ancora qualche mese per vedere definitivamente l’abbattimento del cavalcavia e garantita concretamente l’incolumità e la pubblica sicurezza delle migliaia di veicoli che ogni giorno transitano al di sotto di esso, utilizzando l’asse attrezzato Chieti-Pescara”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento