Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Delrio all'università: "Il Governo deve fare leggi per accompagnare la famiglia"

Il sottosegretario all'Auditorium del Rettorato per parlare di famiglia con l'arcivescovo Bruno Forte: "Il Jobs Act afforza tantissimo le tutele della maternità"

Alla vigilia della votazione al Quirinale, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio è stato all'università di Chieti per partecipare alle quaestiones quodlibetalis dell’arcivescovo Bruno Forte sul tema 'La famiglia, sfida e risorsa'.

Un tema che non riguarda solo la comunità cattolica ma che interessa tutta la società, come hanno sottolineato i relatori, tra questi anche Giuseppina De Simone, docente di Filosofia Morale nella Facoltà Teologica di Napoli e Franco Miano, presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e docente  di Filosofia Morale all'Università di Roma Tor Vergata.

“Dal nord al sud del mondo, da est a ovest, c’è un enorme desiderio di famiglia tra i giovani, nonostante la crisi” ha rimarcato l'arcivescovo di Chieti Vasto Bruno Forte richiamando le risposte al questionario diffuso a livello mondiale, dal Sinodo dei vescovi dell'anno scorso.

Per questo, secondo Delrio, è necessario che la politica intervenga nella multisettorialità. "Il governo – ha detto - deve fare leggi che ovviamente non possono sostituire il protagonismo della famiglia ma accompagnarla nel momento in cui vi è magari un genitore con problemi di autosufficienza nel momento in cui nasce un figlio con i servizi e facilitazioni nella defiscalizzazione delle spese sostenute, favorire nel momento in cui le condizioni economiche non permettono un progetto di vita adeguato".

Bonus bebè, servizi per l’infanzia e l’attivazione di politiche adeguate per l’autosufficienza, le strategie elencate dal sottosegretario, per il quale però i trasferimenti monetari non rappresentano la strada giusta nel sociale. E sul Jobs act Delrio non ha dubbi: "Rafforza tantissimo le tutele della maternità. E' la parte piu' importante di questa riforma - ha spiegato - perché permette l'accompagnamento, non il sussidio, il sostegno in un momento di particolare difficoltà".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delrio all'università: "Il Governo deve fare leggi per accompagnare la famiglia"

ChietiToday è in caricamento