menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Vincenti a Chieti benedice il Masterplan: "Via libera ai fondi"

Il sottosegretario ha illustrato gli interventi per Chieti e provincia. D'Alfonso entusiasta dopo che l'Anas ha approvato il progetto definitivo per il completamento della Fondovalle Sangro

Fondi disponibili per aprire decine di cantieri per le opere previste nel Masterplan. Lo ha assicurato il  sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Claudio De Vincenti, partecipando ieri all'iniziativa "Chieti nel futuro con il Masterplan", organizzata dal Pd alla Camera di Commercio.

"La delibera Cipe è stata validata dalla Corte dei Conti – ha spiegato il sottosegretario rispondendo alle amministrazioni comunali -  i fondi sono a disposizione e parlando con D'Alfonso ho verificato che stanno già per partire i primi bandi delle opere che abbiamo progettato con il patto della Regione Abruzzo. Mi sono fatto l'idea – ha aggiunto - di un Abruzzo che può trainare la ripresa italiana”.

Le opere previste nel Masterplan in Abruzzo sono 77 per complessivi 1,5 miliardi di euro. Il presidente della Regione D'Alfonso, affiancato dall'assessore al Bilancio Silvio Paolucci e dal consigliere regionale delegato ai Trasporti Camillo D'Alessandro, ha quindi ricordato le convenzioni attuative che consentiranno di cominciare a "proceduralizzare" gli appalti con l'individuazione dei contraenti.

Tra gli interventi più importanti previsti in provincia di Chieti c’è il completamento della Fondovalle Sangro: è di ieri la notizia dell’approvazione da parte del Consiglio di amministrazione dell'Anas del progetto definitivo per 190 milioni di euro. ”La gara di appalto per l'opera sarà avviata entro dicembre – ha riferito D’Alfonso - mentre, secondo le stime dell’Anas, i lavori dureranno 30 mesi. Per noi rappresenta un successo straordinario non solo perché abbiamo portato a termine la progettualità di una infrastruttura attesa dal territorio da decenni, ma soprattutto perché diamo finalmente la possibilità di collegare l'Adriatico al Tirreno, collegamento che contribuirà a sostenere l'economia della Val di Sangro”. Tra gli altri interventi D’Alfonso ha ricordato i circa 50 milioni di euro per il potenziamento del porto di Ortona, i circa 15 milioni di euro per lo sviluppo del porto di Vasto, i circa 20 milioni di euro per la valorizzazione del bacino sciistico di Passo Lanciano-Maielletta e 15 milioni 800 mila euro per il recupero di antichi borghi delle aree interne.

Un capitolo a parte per Chieti che, si è ricordato, vede finanziata la cosiddetta Cittadella della Cultura con circa 20 milioni di euro, destinati a creare all'ex caserma Bucciante un polo culturale dove troveranno spazio la Biblioteca De Meis, il Museo Universitario e la sede dell'Archivio di Stato. Sul fronte delle infrastrutture, invece, le due opere di punta del Masterplan per il capoluogo teatino sono la realizzazione della funicolare di collegamento tra il Campus universitario di Madonna della Piane e l'ospedale clinicizzato con il centro storico e il completamento del sistema filoviario di Chieti da via dei Vestini a piazza Sant'Anna.

Dopo la conferenza stampa in centro a Chieti, il sottosegretario De Vincenti ha visitato il porto di Ortona e la Walter Tosto allo Scalo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento