Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Fissato il consiglio straordinario sull'acqua, ma la risposta ai promotori ignora la firma del sindaco Ferrara

La seduta si terrà in presenza il 22 settembre, data scelta in base alla disponibilità fornita dai rappresentanti di Regione, Ersi e Aca

La sala consiliare della Provincia

Sul filo di lana, due giorni prima della scadenza dei termini, l'ufficio di presidenza del consiglio comunale ha fissato la seduta straordinaria dell'assise civica dedicata alla crisi idrica. Il consiglio straordinario era stato chiesto quasi tre settimane fa da tutta l'opposizione e aveva ottenuto, a sorpresa e contro la volontà dei suoi, anche la sottoscrizione del sindaco Diego Ferrara.

La seduta si terrà mercoledì 22 settembre, dalle ore 15, nella sala consiliare della Provincia. Una data fissata dal presidente del consiglio comunale Luigi Febo sulla base delle disponibilità fornite dai rappresentanti di Regione, Ersi e Aca, la cui presenza era stata richiesta dai promotori del consiglio. 

Ora, sarà convocata la conferenza dei capigruppo per definire le modalità con cui si svolgerà la riunione. 

Fin qui, il dato organizzativo. Ma nella comunicazione inviata ai consiglieri di opposizione su carta intestata dell'ufficio di presidenza c'è anche un particolare dal sapore più strettamente politico.

La missiva, infatti, è indirizzata solo a Giampiero Riccardo, Bruno Di Iorio, Stefano Costa, Serena Pompilio, Mario De Lio, Carla Di Biase e Mario Colantonio, ossia i capigruppo dei gruppi consiliari che hanno avallato la richiesta di consiglio. Manca il sindaco Ferrara, che pure aveva apposto per primo la firma nel documento protocollato all'ente il 19 agosto scorso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fissato il consiglio straordinario sull'acqua, ma la risposta ai promotori ignora la firma del sindaco Ferrara

ChietiToday è in caricamento