Politica

Università D'Annunzio, Di Iorio (PD) scrive a Di Ilio: "Ora Ateneo si apra alla città"

Il capogruppo del Pd si congratula con il nuovo rettore: "Siamo ben consapevoli che abbiamo di fronte non una qualunque istituzione culturale, ma la più grande “azienda” dell’intera vallata e fra le più grandi d’Abruzzo"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

"Non siamo entrati nella dialettica interna all’Ateneo per profondo rispetto dell’autonomia universitaria: ora è però il momento di non perdere tempo e di spalancare subito le porte dell’Università D’Annunzio alla nostra città. Non abbiamo molto tempo". Lo afferma il capogruppo del Partito democratico al Consiglio comunale di Chieti Alessio Di Iorio, inviando le congratulazioni al nuovo Rettore Carmine Di Ilio.

"Siamo ben consapevoli – aggiunge Di Iorio – che abbiamo di fronte non una qualunque istituzione culturale, ma la più grande “azienda” dell’intera vallata e fra le più grandi d’Abruzzo, e siamo determinati nel portare avanti un obiettivo preciso: che l’Ateneo ed il territorio inizino a dialogare ed avere rapporti costanti giorno per giorno. Abbiamo già sottolineato che oggi non è così: solo alcune porzioni di città vivono gli effetti positivi della vicinanza con l’Ateneo. Noi diciamo al nuovo Rettore che ora è il momento di costruire quella rete fra Ateneo, Musei civici, Fondazioni di origine bancaria, Diocesi e il vivace tessuto associativo teatino per fare della presenza universitaria il vero motore economico di Chieti e del circondario, rianimando una comunità sociale e produttiva che sta vivendo il suo momento più critico da cinquant’anni a questa parte. Siamo convinti che unendo le forze questo obiettivo sia raggiungibile, a condizione che ci sia piena volontà di tutti i soggetti coinvolti, a partire dal nuovo Rettore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università D'Annunzio, Di Iorio (PD) scrive a Di Ilio: "Ora Ateneo si apra alla città"

ChietiToday è in caricamento