Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Il patrimonio culturale teatino al centro dell'incontro a Roma tra il sottosegretario della Lega e il vicesindaco De Cesare

Summit promosso dal vicecoordinatore regionale della Lega Foschi per il rilancio delle bellezze. Con Lucia Borgonzoni, al Mic si è parlato di musei, teatro, processione del Venerdì Santo

La valorizzazione del patrimonio culturale della città di Chieti al centro dell'incontro svoltosi ieri a Roma tra il sottosegretario di Stato alla Cultura Lucia Borgonzoni e il vicesindaco di Chieti Paolo De Cesare, alla presenza del vicecoordinatore regionale abruzzese della Lega, che è il partito della Borgonzoni, Massimiliano Foschi.

Nella sede del Ministero si è quindi parlato del patrimonio culturale materiale e immateriale di Chieti, in particolare del teatro Marrucino, dei musei archeologici, dell'anfiteatro La Civitella, nonchè della candidatura Unesco della processione del Venerdì
Santo.

È Foschi a fare il punto dell'incontro: "Dopo aver ricevuto diversi input dal territorio circa la necessità di rilanciare un patrimonio di inestimabile valore, per il quale Chieti e il suo territorio sono conosciuti in Italia e nel mondo, abbiamo lavorato all'organizzazione di questo primo incontro per gettare le basi per la valorizzazione e il rilancio di autentiche pietre preziose della cultura italiana" ha spiegato il vicesegretario regionale dei salviniani aprendo ufficialmente alla collaborazione con il Comune amministrato dal centrosinistra.

"Nel corso del confronto - ha aggiunto Foschi - sereno e costruttivo, abbiamo cominciato a costruire un programma condiviso, concreto e sostenibile per il futuro della cultura a Chieti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il patrimonio culturale teatino al centro dell'incontro a Roma tra il sottosegretario della Lega e il vicesindaco De Cesare

ChietiToday è in caricamento