Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Ancora chiusa la cucina dell'ospedale di Vasto, Smargiassi (5 stelle) torna a sollecitare la Regione

Già oltre un anno fa il pentastellato aveva denunciato le condizioni dei locali, chiedendo un intervento rapido. Ma, lamenta, non ha avuto alcuna risposta

Il consigliere Smargiassi

Torna a sollevare l'attenzione sulle condizioni della cucina dell'ospedale San Pio di Vasto il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Pietro Smargiassi. 

Già oltre un anno fa, il pentastellato aveva sollecitato la Regione, denunciando lo stato della cucina, "evidenziando al contempo - ricorda - le dirette ripercussioni anche sulla sicurezza di reparti i cui accessi si trovavano, e si trovano, nelle immediate vicinanze, tra cui il reparto dialisi. Più di un anno altresì è trascorso da quando chiesi di spiegare quali interventi fossero stati posti in essere per riportare i locali della cucina ai naturali livelli di salubrità, propri di un ambiente così delicato e importante, oltre a chiedere se era in animo dell’azienda sanitaria locale, e della politica tutta, di avviare una riflessione sull’opportunità di reinternalizzare il servizio mensa".

"Un anno e più - denuncia - in cui la Asl è stata impegnata nella ricerca di una cucina attrezzata, a norma di legge, per garantire almeno i pasti caldi ai degenti. Un tempo interminabile, in cui abbiamo assistito ad annunci di comitati che speravano nella consegna dei lavori di manutenzione straordinaria dei locali della cucina, in esecuzione della delibera 676 del 17.06.2016. Nel 2020 però, dopo i crolli registrati a fine maggio e le perdite d’acqua, tutta la comunità fu messa davanti l'evidenza della mancanza di fondi necessari per gli interventi di ripristino della cucina, visto che eventuali somme sarebbero state utilizzate per la riapertura dei due piani del San Pio. Mi trovo costretto quindi, mio malgrado, a tornare sull'argomento, a chiedere ancora una volta, alla politica tutta, di chiarire perché i locali cucina continuano a rimanere chiusi".

"Non intendo far cadere la vicenda senza avere delle risposte definitive - incalza - che l'assessore Verì deve prima di tutto all'intera comunità vastese e poi a me. Voglio conoscere se e quali interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sono stati operati sui locali cucina dell’ospedale di Vasto e voglio soprattutto sapere, una volta per tutte, se è definitivamente tramontata l'idea che si cucini nel nostro ospedale, continuando a pagare, con i soldi dei contribuenti, un servizio che potrebbe essere onere dell'azienda sanitaria, con tutti gli evidenti risparmi del caso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora chiusa la cucina dell'ospedale di Vasto, Smargiassi (5 stelle) torna a sollecitare la Regione

ChietiToday è in caricamento