Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Crac CariChieti, i dubbi di Noi con Salvini: presentata interrogazione

Presentata un'interrogazione parlamentare per approfondisca le verifiche sulle responsabilità dell'autista della banca nel dissesto finanziario. Ne dà notizia il responsabile del coordinamento cittadino di Chieti, Antonello D’Aloisio: “E’ opportuno un maggiore approfondimento dei fatti”

Noi con Salvini presenta un’interrogazione parlamentare per approfondire la vicenda legata al dissesto e al successivo crac finanziario della banca Carichieti. Ne dà notizia il responsabile del coordinamento cittadino di Chieti, Antonello D’Aloisio: “Il Movimento Noi con Salvini Abruzzo, unitamente all’attuale responsabile senatore Paolo Arrigoni, facendo seguito alle iniziative già avviate nel territorio teatino, ha ritenuto opportuno agire concretamente mediante proposizione di una interrogazione parlamentare a risposta scritta – spiega -  al fine di far chiarezza sulle vicende ed anche in relazione all’attività del discusso autista all’interno di CariChieti”.

Nell’interrogazione scritta inoltrata al Ministro dell'economia e delle finanze il movimento chiede a Pier Carlo Padoan, “se non ritenga opportuno che la Banca d'Italia approfondisca le verifiche sulle responsabilità dell'autista nel dissesto finanziario dell’istituto e sulle reali corresponsioni patrimoniali da questi ricevute e, parallelamente, accerti le eventuali disposizioni legislative, amministrative o statutarie violate, attivando, se necessario, la collaborazione con l'autorità giudiziaria, non essendo ancora stata aperta, ad oggi, qualsiasi indagine della procura che abbia il fine di appurare le vicende e le responsabilità dirigenziali che hanno portato alla presente situazione patrimoniale dell’istituto che lo ha reso suscettibile del processo di risoluzione appena posto in essere con la legge di stabilità 2016”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac CariChieti, i dubbi di Noi con Salvini: presentata interrogazione

ChietiToday è in caricamento