Covid 19, a San Vito Chietino Fratelli d'Italia attacca il Comune: "Nessuna azione concreta"

Il circolo "Nino Sospiri" traccia un giudizio negativo dell'amministrazione comunale nel corso dell'emergenza

A San Vito Chietino l'amministrazione comunale è bocciata secondo Fratelli d'Italia. Le forti critiche arrivano in relazione alla gestione dell'emergenza coronavirus che i rappresentanti dell'opposizione  giudicano "totalmente negativa".

"Nei tre mesi di emergenza epidemiologica - si legge in una nota del vice presidente del circolo 'Nino Sospiri', Gianni Olivieri -  l’amministrazione comunale si è limitata a condividere sui canali social le comunicazioni già diramate dagli organi ufficiali e a distribuire i buoni pasto finanziati dal governo nazionale. In questo caso spendendo, tuttavia, ben 7mila euro per farli stampare da una tipografia niente meno che della provincia di Bologna".

Inoltre Oliveri lamenta l'acquisto dal parte del Comune di "mascherine per il personale comunale, poi sequestrate dalla procura perché ritenute irregolari, mentre nessuna mascherina è stata distribuita ai cittadini". A conti fatti, nessuna iniziativa concreta a favore dei cittadini, dei disoccupati, dei commercianti e degli imprenditori dei settori dell’accoglienza, della ristorazione e della gastronomia. Diversamente da ciò che è stato fatto da tanti altri Comuni, non è stata ancora disposta alcuna sospensione ovvero rinvio delle scadenze dei pagamenti dei tributi comunali mentre la sospensione del pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico è stata disposta dal governo nazionale con l’ultimo decreto legge approvato qualche giorno fa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine i rappresentanti di Fratelli d'Italia si dicono preoccupati per la "stagione estiva, che rappresenta il fulcro della economia del nostro paese, è alle porte eppure non c’è alcun piano concreto su come affrontarla, manca una visione strategica, non c’è un definito indirizzo di sviluppo economico-turistico. Non basta certo un video promozionale di pochi minuti per attrarre turisti. Si naviga a vista nella nebbia senza bussola sperando di non affondare. San Vito merita di più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l’ora solare e guadagneremo un’ora in più di sonno

  • Traffico paralizzato in centro per l'auto dei vigili in divieto di sosta: multati dai loro colleghi

  • Le migliori pizzerie 2020 di Chieti e provincia secondo 50 Top Pizza sono cinque

  • In provincia di Chieti 32 comuni di montagna rischiano di scomparire: arrivano contributi dalla Regione

  • Furto con scasso in una pizzeria del centro di Chieti, il titolare pubblica le foto dei ladri sui social: "Chi li riconosce?"

  • Da Forlì a Chieti: il tenente colonnello d'Imperio è il nuovo comandante del reparto operativo dei carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento