menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quale gestione per i mezzi pubblici dopo il Coronavirus? La Tua scrive a Marsilio

Il presidente Giuliante ha inviato una lettera al presidente della Regione in relazione alla futura organizzazione dei trasporti post emergenza

Il trasporto pubblico post Coronavirus. Questo il tema della lettera al presidente della Regione, Marco Marsilio, inviata dal presidente della Tua Giuliante. Gli oltre 50mila utenti che ogni giorno usufruiscono dei pullman se a settembre fossero in vigore le attuali norme sul distanziamento sociale,  non potranno viaggiare stante l'attuale parco mezzi e lasciando inalterato il servizio complessivo del trasporto pubblico abruzzese

Il presidente della Tua Giuliante spiega nella lettera: "Prima dell'emergenza abbiamo giornalmente trasportato 100mila utenti senza che sia stato applicato il criterio del distanziamento sociale. La necessità di evitare il sovraffollamento imporrà una rivisitazione che potrà avvenire solo con integrazione tra sistema trasporti, sistema produttivo, istituzioni scolastiche, universitarie e pubblica amministrazione".

Numeri che salgono nell'arco dei 365 giorni dell'anno. "I circa 29 milioni di trasportati annui - spiega Giuliante- dovranno interfacciarsi con criteri legati alla flessibilità che imporrà nuovi orari per città, uffici, scuole, fabbriche e nuova gestione dei flussi di movimento. Sicurezza sanitaria, ma anche economica e di prospettiva".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento