rotate-mobile
Politica

I pazienti oncologici abruzzesi aspettano il contributo per l'acquisto di parrucche: le accuse di Blasioli e Scoccia

A dicembre, il consiglio regionale ha approvato la legge riguardante i contributi economici per questa fascia di cittadini

"I pazienti oncologici abruzzesi sono ancora in attesa che la giunta Marsilio pubblichi il regolamento attuativo della legge per il contributo economico per l'acquisto delle parrucche". È la denuncia dei consiglieri regionali Marianna Scoccia e Antonio Blasioli.

Lo scorso 14 dicembre, il consiglio regionale ha approvato la legge riguardante i contributi economici per l'acquisto di parrucche di pazienti oncologici, per la dermopigmentazione e trucco permanente delle sopracciglia, area infraciliare e cuoio capelluto, per l'acquisto di caschetti refrigeranti da parte delle Asl e per l'istituzione del progetto "Banca del Capello": "Una legge - commentano i consiglieri - che ha restituito a tutti gli abruzzesi, che ogni giorno sono costretti ad affrontare il calvario della malattia, dignità e rispetto".

"Tuttavia, allo stato attuale - incalzano - la giunta regionale di centrodestra non ha ancora approvato il regolamento attuativo, quindi la legge, di fatto, non può essere applicata e i malati non possono usufruire dei contributi previsti dalla legge. Tutto è ancora imbrigliato nelle maglie della burocrazia regionale e non abbiamo informazioni su quando arriverà il via libera definitivo. Invece di impiegare il proprio tempo con la comunicazione propagandistica - accusno Scoccia e Blasioli - la giunta regionale pensi ad assolvere i propri compiti e a rendere effettiva una legge fondamentale per gli abruzzesi approvata da più di 150 giorni: i pazienti oncologici hanno diritto a un supporto economico e a un aiuto concreto".

"Abbiamo approntato 500 mila per ciascuna annualità del biennio 2022-23 - concludono i consiglieri di opposizione - e il centrodestra non ha scuse per continuare a ritardare l'approvazione delle delibere necessarie a stabilire le modalità di attivazione dei servizi previsti dalla legge. È un loro preciso dovere assolvere ai  compiti istituzionali e morali fino in fondo, e, finché non avranno pubblicato il regolamento attuativo, noi non abbasseremo l'attenzione sul tema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pazienti oncologici abruzzesi aspettano il contributo per l'acquisto di parrucche: le accuse di Blasioli e Scoccia

ChietiToday è in caricamento