menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il consiglio regionale approva la legge sul rimborso delle trasferte ai malati oncologici

Aiuti, sostegni e rimborsi concreti ai malati che devono affrontare spese straordinarie. Ora la giunta dovrà emanare i bandi per l'accesso ai rimborsi

Il Consiglio regionale ieri ha approvato la legge che riconosce contributi e rimborsi ai pazienti oncologici per sostenere le spese connesse alle cure fuori regione.

L'aula ha votato all'unanimità la legge “Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto”.

"Una norma di civiltà, che testimonia la vicinanza di un'amministrazione regionale a una parte della propria popolazione la cui sofferenza fisica non dev'essere ulteriormente aggravata da una sofferenza economica. La legge riconosce aiuti, sostegni e rimborsi concreti ai malati che devono affrontare spese straordinarie - ha commentato il presidente del Consiglio regionale Sospiri - .Ora la giunta dovrà emanare i bandi per l'accesso ai rimborsi e in tal senso aderiamo senza alcuna remora all'appello alla velocità del vicepresidente Domenico Pettinari (M5s): l'organizzazione della struttura vedrà sicuramente il potenziamento della macchina amministrativa deputata al servizio, specie nella sua fase iniziale di rodaggio, al fine di dare risposte tempestive e puntuali ai cittadini che devono essere messi nelle condizioni di concentrare le proprie energiesulla lotta contro la malattia, e non certo di correre dietro alla burocrazia".

"L'approvazione del regolamento della legge del MoVimento 5 Stelle - dicono i consiglieri regionali pentastellati - è una ottima notizia. Finalmente, dopo aver dovuto attendere per mesi che la giunta di centrodestra portasse a termine il proprio compito, diventa realmente operativo questo testo che abbiamo fortemente voluto. Il nostro obiettivo è, da sempre, quello di dare un sostegno concreto, anche attraverso il rimborso economico per le spese di viaggio, alle persone che vivono in situazioni di disagio e sono affette da patologie oncologiche invalidanti, che le costringono a recarsi presso centri autorizzati per sottoporsi a trattamenti. Adesso ci auguriamo che i fondi stanziati possano arrivare il prima possibile nelle tasche dei pazienti che, col supporto delle proprie famiglie, devono affrontare il percorso di cure e meritano di essere sostenuti fin da subito". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento