Politica

Consiglio provinciale:il Pd vota contro l’assestamento di bilancio

Il centrosinistra alla provincia vota contro l’assestamento di bilancio ma consente, con i propri determinati voti, l’immediata esecutività della delibera

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

“Con il senso di responsabilità che ci è solito abbiamo dimostrato quanto teniamo a cuore le sorti dell’ente, dei suoi conti e del territorio; speriamo questo possa finalmente essere riconosciuto nel diritto di essere tutelato, manutentato ed amministrato, cosa avvenuta con scarsissima visibilità tanto che la percezione di utilità è a livelli bassissimi tra i cittadini.
La delibera proposta dalla maggioranza, fortemente criticata dal Collegio dei Revisori dei Conti, ha trovato  l’immediata esecutività grazie alla nostra presenza in aula ed al responsabile voto favorevole che abbiamo espresso;  loro non erano in condizione di darselo da soli perché numericamente insufficienti. Questo avrebbe prodotto un ulteriore fermo nell’attività amministrativa senza poter dar seguito immediato a quelle necessarie spese di cui c’è bisogno urgente e  dipendenti proprio da quest’assestamento.
In coerenza con il nostro stile  abbiamo messo in atto una dura e puntuale opposizione di merito senza far mancare proposte e suggerimenti ma senza sottrarci a concrete assunzioni di responsabilità.   
Non intendiamo infierire su una maggioranza non più politica ma solo numerica, molto ballerina nella coesione interna, ove registriamo numerose, costanti ed importanti assenze fisiche e politiche, di cui facciamo fatica a comprendere chi ne detiene effettivamente il timone e dove il nervosismo è molto evidente. La prova l’abbiamo avuta nel seguito della discussione degli altri punti posti all’ordine del giorno quando, il vice presidente Antonio Tavani ( contestate su una delibera di riconoscimento di un debito fuori bilancio relativo al pagamento delle ditte impiegate nella pulitura delle strade durante le nevicate del Febbraio scorso) piuttosto che rispondere nel merito degli appunti ha divagato ricorrendo agli oltraggi ed agli insulti che gli sono soliti quando è in difficoltà facendo così  finire il consiglio in rissa.
Quando non si hanno argomenti è sempre meglio buttarla in caciarra. Nella confusione la gente non comprende e mette tutti sullo stesso piano. E’ lo stile fallimentare del centro – destra alla guida del governo della filiera istituzionale che noi rifiutiamo ed i cittadini presto puniranno elettoralmente.”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio provinciale:il Pd vota contro l’assestamento di bilancio

ChietiToday è in caricamento