Lanciano, un minuto di silenzio in consiglio comunale per ricordare il medico morto in montagna

Gianpiero Brasile viveva a Pescara, ma non si era mai staccato dalla sua città d'origine, dove di recente aveva aperto un nuovo studio

Un minuto di silenzio, nella seduta di oggi pomeriggio del consiglio comunale di Lanciano, per ricordare il concittadino Gianpiero Brasile, il medico tragicamente scomparso a 58 anni ieri in un incidente sulla Majella

La proposta è stata avanzata dal sindaco Mario Pupillo e dal presidente del consiglio comunale Leo Marongiu ed è stata accolta con favore da tutti i consiglieri. Il medico lancianese viveva a Pescara, ma era molto legato alla sua città di origine, tanto da aver aperto un nuovo studio non lontano dal centro pochissimi mesi fa. 

"Esprimo a nome della Città di Lanciano - ha commentato il sindaco Pupillo - il più profondo cordoglio per questa gravissima perdita. e mie più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici, ai pazienti e a tutti coloro lo hanno amato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sant'Anna piange Pierluigi Orsini, oggi i funerali

  • Ferito da un colpo di fucile durante una battuta di caccia al cinghiale: è grave

  • Poste Italiane assume portalettere anche a Chieti e provincia

  • Lanciano in lutto per la scomparsa del dottor Brasile, morto durante l'escursione sulla Majella

  • Luisa, colpita ripetutamente e uccisa mentre scappava dal marito

  • Era originario di Lanciano uno dei due escursionisti morti sulla Majella

Torna su
ChietiToday è in caricamento