Politica

Doppia seduta di consiglio comunale in un giorno, ma con un solo gettone: risparmiati 2.560 euro

Il presidente del consiglio Febo spiega le ragioni delle scelta di fare due convocazioni a distanza di poco tempo, una dedicata alle interrogazioni, la seconda a mozioni, ordini del giorno e altre tematiche

Il presidente del consiglio comunale, Luigi Febo

Doppia seduta, rigorosamente da remoto, in programma domani (martedì 30 marzo), per il consiglio comunale di Chieti. 

La prima parte, dedicata alle interrogazioni, è in programma alle ore 8, la seconda, in cui verranno discussi mozioni, ordini del giorno e altre tematiche, è fissata alle 10.

Una scelta, quella di una seduta doppia, non nuova, presa per tagliare i costi delle sedute, come spiega il presidente del consiglio comunale, Luigi Febo. 

"Secondo l’articolo 71 comma 3 e il 72 comma 1 del regolamento - precisa - alle interrogazioni deve essere dedicata una convocazione ad hoc, per questa ragione le abbiamo raggruppate alla prima riunione prevista dalle ore 8.00 di domani. Alle 10 si discuteranno gli altri punti all’ordine del giorno. Così facendo, la giornata di consiglio costerà alla comunità 2.560 euro in meno, perché varrà un unico gettone di presenza, anziché due".

"A questo - aggiunge - serve l’accorpamento delle due occasioni di riunione, non a duplicare i costi, ma a tagliarli, facendo valere quanto stabilito dal vigente accordo con la conferenza dei capigruppo che prevede un solo gettone quando due consigli si svolgono nella stessa giornata. Ed è questo ciò che accadrà domani: retribuzioni contingentate per due distinte sedute che di fatto sono contigue e che non è giusto che pesino doppiamente dal punto di vista economico”.

Nella parte della seduta, si discuteranno tre interrogazioni del gruppo consiliare della Lega: sui lavori alla ex caserma Berardi, sulla costruzione di nuovi loculi al cimitero di Sant'Anna, sulle strade dissestate dopo la posa della fibra ottica. Spazio anche all'interrogazione che vede come primo firmatario il consigliere dell'Udc Mario De Lio, sulla mancata valutazione dei dirirgenti del Comune. 

Nella seconda parte del consiglio, sempre De Lio esporrà la mozione, sottoscritta anche da altri gruppi consiliari di minoranza, per chiedere conto del mancato taglio delle indennità di sindaco e giunta.

La consigliera Serena Pompilio sarà relatrice della mozione sul registro amministrativo per il diritto del minore alla bigenitorialità e dell'ordine del giorno sui vaccini anti Covid 19. 

Spazio anche alla mozione che vede come prima firmataria la capogruppo di La sinistra con Diego, Alberta Giannini, sul piano di vaccinazione regionale. 

Un altro punto all'ordine del giorno prevede invece l'istituzione dei canoni patrimoniali di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, sulle affissioni comunali e di quello per l'occupazione degli spazi pubblici. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia seduta di consiglio comunale in un giorno, ma con un solo gettone: risparmiati 2.560 euro

ChietiToday è in caricamento