Politica

Il consiglio comunale approva il registro per la bigenitorialità

Approvato all'unanimità, nella seduta del consiglio comunale di questa mattina (lunedì 20 febbraio), l'ordine del giorno presentato da Marco Di Paolo (Fratelli d'Italia) per l'istituzione del registro della bigenitorialità

Con questo strumento, già istituito in diversi Comuni italiani, mira a garantire la tutela del minore e la parità dei genitori. Il figlio minorenne, infatti, sarà iscritto in entrambe le residenze dei genitori separati o divorziati, vincolando le istituzioni a fornire a entrambi le informazioni e le comunicazioni che riguardano i bambini, consolidando il principio di responsabilità di entrambi. 

"L'ordine del giorno - spiega Di Paolo - trae spunto innanzitutto dalla Convenzione sui Diritti per l’Infanzia, la quale stabilisce che 'il fanciullo non debba essere separato dai suoi genitori, rispettando il suo diritto di intrattenere regolarmente rapporti personali e contatti diretti con entrambi', principi recepiti anche dall’ordinamento giuridico del nostro Paese. Inoltre, nella stesura dell'ordine del giorno - aggiunge - ho avuto modo di condividere e di recepire le battaglie portate avanti, su tale argomento, dal Movimento Femminile per la Parità Genitoriale".

Approvato (e non respinto, come erroneamente riportato) l'ordine del giorno presentato dal consigliere del Partito Democratico, Alessandro Marzoli, per l'istituzione di fototrappole a Brecciarola, per evitare l'abbandono di rifiuti. Bruno Di Paolo (Giustizia Sociale) ha invece ritirato la sua proposta di istituzione un registro dei volontari, che ripresenterà con alcune modifiche. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consiglio comunale approva il registro per la bigenitorialità

ChietiToday è in caricamento