Politica Vasto

80mila euro per il concerto di Jovanotti: bufera sulla Regione Abruzzo

Il consigliere regionale M5s Smargiassi, attacca la delibera della giunta di centrodestra che finanzia il "Jova Beach Party" a Vasto: "Hanno trovato 80mila euro per una serata, ora li trovino per risolvere tutte le vere emergenze"

Bufera sul contributo di 80mila euro messo a disposizione dalla regione Abruzzo per l'evento a pagamento Jova beach party che si terrà il prossimo 17 agosto a Vasto Marina e che vedrà protagonista Jovanotti.

"Le motivazioni utilizzate dalla Giunta Regionale per giustificare la spesa di 80mila euro per il concerto di Jovanotti a Vasto Marina mettono in mostra un livello di imbarazzo visibile a chiunque. Provano a mistificare la realtà nonostante su una delibera di Giunta del 18 giugno scorso, consultabile da chiunque sul sito della Regione, ci sia scritto nero su bianco che con 80mila euro viene finanziato il “Jova Beach Party”, un evento peraltro privato e non gratuito, dal momento che è previsto un biglietto di ingresso. Un atteggiamento che suona come una presa in giro per tutti i cittadini”. Così il consigliere regionale M5S Pietro Smargiassi rispedisce al mittente, ovvero alla Regione, le motivazioni con cui aveva giustificato i lavori fatti a Fosso Marino lì dove si terrà il concerto di Jovanotti spiegando che in realtà quella che era stata fatta era una bonifica.

"Non vogliamo criticare l'evento - spiega Smargiassi - il concerto di Jovanotti farà bene alla città. Ma non può passare sotto silenzio il comportamento inaccettabile del centro destra che tira in ballo la bonifica del Fosso Marino. Gli abruzzesi hanno il diritto di sapere che i fondi presi dal capitolo a cui si fa riferimento, possono essere investiti esclusivamente in iniziative ed eventi culturali per l’offerta turistica, non in opere di bonifica. Quindi le cose sono due: o non conoscono le regole per fare buona amministrazione, e in tal caso dovrebbero avere la sensibilità di andare a casa, o stanno dicendo una bugia”.

Quello che emerge dalla versione resa nota alla stampa dagli uffici della Regione, a detta del consigliere pentastellato, "è una gestione dei fondi totalmente casuale. Visto che possiamo permetterci di spendere 80mila euro per una singola serata e un singolo evento a Vasto Marina, immagino che i soldi a disposizione siano un'enormità".

Dello stesso tenore l'intervento del senatore pentastellato Primo Di Nicola, che parla di "uno spreco pubblico", sebbene "il concerto gioverà sicuramente al territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

80mila euro per il concerto di Jovanotti: bufera sulla Regione Abruzzo

ChietiToday è in caricamento