menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'accusa: "Il Comune di Vasto non paga da mesi i lavoratori dei Servizi Sociali"

Il gruppo del Movimento 5 stelle chiede all'amministrazione di fare presto: le cooperative non riescono a pagare gli stipendi

"Il Comune di Vasto non paga da mesi i lavoratori dei servizi sociali". È l'accusa che arriva dal gruppo del Movimento 5 stelle, che chiede di sbloccare al più presto i pagamenti. 

In particolare, i pentastellati spiegano che il Comune e? in grave ritardo con il pagamento delle fatture relative alla gestione dei servizi sociali e le cooperative non riescono piu? a far fronte al pagamento degli stipendi. Ci sono inoltre ritardi nel pagamento dei contributi destinati al rimborso delle rette per le strutture residenziali per anziani.

"L’assessore alle Politiche sociali Lina Marchesani - accusano i pentastellati - si accalora spiegando che il Comune ha intercettato tutti i finanziamenti in materia di politiche attive del lavoro, della promozione delle politiche in favore della disabilita?, della famiglia e dei minori a beneficio del territorio, per circa due milioni 500 mila euro, e sottolinea l’impegno e il sostegno che i Servizi Sociali hanno profuso nei confronti delle fasce di popolazione piu? fragili. Sono proprio gli operatori del settore che meritano un plauso per la loro dedizione ed il loro grande lavoro, specie se si pensa che non prendono lo stipendio da mesi".

"Come noto - aggiungono - il Comune ha acceso un mutuo trentennale di 10 milioni di euro proprio per azzerare i residui passivi maturati nel 2019 e il sindaco Menna si e? vantato recentemente in consiglio comunale di aver estinto tutti debiti con il Civeta, tutti i debiti con la Pulchra e di avere ancora in cassa 2 milioni di liquidita?. Invitiamo l’assessore Marchesani a fornire i necessari chiarimenti e a sbloccare al piu? presto i relativi pagamenti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento