Bilancio comunale, i consiglieri Udc: "Il Pd travisa la realtà, noi non cadiamo in sterili polemiche"

I consiglieri di opposizione Febo e Zappalorto avevano criticato i centristi per la scelta di votare a favore del bilancio "dopo aver dichiarato che trattasi di un libro dei sogni"

Roberto Melideo

A Chieti non si fermano le polemiche dopo l’approvazione di ieri, 25 maggio, del bilancio previsionale in consiglio comunale. Il dibattito riguarda la pregiudiziale, poi approvata, presentata da Mario De Lio (Udc), che ha chiesto di rinviare ad altra seduta la modifica del regolamento sulle entrate comunali.

Una proposta che non è piaciuta ai consiglieri Febo e Chiara Zappalorto (Partito Democratico), che hanno accusato l'Udc di aver fatto prevalere "le logiche politiche e le dinamiche pre campagna elettorale, sacrificando così ancora una volta la città e i cittadini" nel chiedere di rinviare la discussione.

A questo punto non si è fatta attendere la replica dei centristi che accusano Zappalorto e Febo di "travisare la realtà". I consiglieri Roberto Melideo, Mario De Lio e Diego Costantini nella nota ribadiscono che "l'Udc è in maggioranza ed è, e rimarrà però, sempre critica nei confronti dell'amministrazione Di Primio come già dimostrato in passato, quando ritiene che ci siano provvedimenti che non guardano agli interessi dei cittadini. Per quanto riguarda il ritiro della delibera sulla rateizzazione delle tasse è palesemente strumentale l'atteggiamento dei due capigruppo di minoranza, in quanto si è provveduto in tal senso per evitare una eventuale responsabilità contabile di tutti gli amministratori presenti in consiglio comunale dato che la delibera in questione recava il parere negativo del revisore dei conti e del ragioniere capo”. 

Di conseguenza l'Udc che è stata, unitamente ad altri partiti di maggioranza, promotore primario dell'iniziativa politica di rateizzazione delle tasse, proporrà  questa volta una delibera confezionata in modo da ottenere il parere favorevole degli organismi su menzionati, avendo come unico obiettivo l'interesse della comunità teatina e tutelando i consiglieri comunali tutti. L'Udc - concludono i consiglieri - non cadrà nelle sterili e strumentali polemiche dettate solo da obiettivi elettorali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento