Politica Vasto

Odissea allo sportello per la revoca del medico di base, il caso di Vasto arriva in Regione

Il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Smargiassi denuncia il disservizio all'assessore Verì

Tocca anche Vasto il caos allo sportello per la revoca e la scelta del medico di base. Come già accaduto a Chieti e a Lanciano, da tempo i cittadini sono obbligati a lunghe code, perché dei due impiegati in servizio, uno è andato in pensione ad aprile senza mai essere sostituito, l'altro è attualmente in malattia. A sopperire è l'impegno di un terzo dipendente, che però la Asl deve andare a prendere con un autista a Casalbordino. 

E, ora, questa situazione insostenibile arriva in consiglio regionale. Il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Pietro Smargiassi ha interessato l'assessore alla Salute Nicoletta Verì, affinché chieda l'intervento del direttore generale Thomas Schael e di quello amministrativo Giulietta Capoasa, già sollecitati dall'esponente pentastellato. 

"Altro problema - spiega Smargiassi - riguarda l’apertura dell’ufficio e l’ordine con cui gli utenti usufruiscono dei servizi. L’orario mattutino è dalle 8.30 alle 12.30, ma, invece di normali prenotazioni, sono posti sul davanzale di una finestra 25 foglietti di carta con numeri scritti a penna, che sono terminati intorno alle ore 9.10. Chi arriva dopo è costretto a tornare a casa e dovrà riprovare la mattina seguente, con tutti i problemi che ne conseguono a livello spostamenti, costi e orari. Si tratta, di fatto, di una violazione dell’orario previsto, che non viene rispettato, oltre che di un metodo di lavoro palesemente inadeguato".

"A chi dobbiamo questa disorganizzazione? Chi deve intervenire e non sta alzando un dito? Attendo fiducioso una risposta dall’assessore Verì, sicuramente non farò finire questa storia nel dimenticatoio”, conclude il consigliere del Movimento 5 stelle.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odissea allo sportello per la revoca del medico di base, il caso di Vasto arriva in Regione

ChietiToday è in caricamento