Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Ancora code al Palauda per i vaccini, sul posto arriva anche la consigliera Stella

Pronta un’interrogazione all’assessore Verì. La capogruppo del M5s: "La direzione della Asl 02 si distingue ancora una volta per la propria totale incapacità organizzativa nella vaccinazione anti Covid"

Ancora code al Palauda per le vaccinazioni degli anziani a Chieti. A testimoniarlo, questa mattina sul posto, c'era anche la consigliera regionale del M5S Barbara Stella che chiede di attivare subito nuove postazioni vaccinali.

“Questa mattina mi sono recata nuovamente presso il PalaUda per verificare se la Asl 02 fosse intervenuta in qualche modo per evitare le code che si erano create ieri; il direttore Schael aveva dichiarato in una nota che avrebbe attivato altre due postazioni e che quanto accaduto era stato solo un disguido che si sarebbe risolto al più presto. Purtroppo - afferma Stella - ho dovuto constatare come forse la situazione sia perfino peggiorata rispetto a ieri pertanto, se la Asl è intervenuta, molto probabilmente non lo ha fatto in modo sufficientemente adeguato”.

La consigliera pentastellata vuole presentare un’interrogazione all’assessore Verì con il fine di rintracciare le eventuali responsabilità "anche se credo che a nessuno oggi interessi chi o cosa ha generato tutto questo; piuttosto è necessario che vengano adottate al più presto misure per risolvere il problema e perciò, rinnovo alla Asl 02 l’invito ad accettare il sostegno offerto dal Comune di Chieti".

Il sindaco Ferrara, aveva infatti dato la disponibilità del palazzetto di Colle dell’Ara per aumentare le potenzialità di questa campagna vaccinale. "Tuttavia - aggiunge la consigliera -  pare che per il dg della Asl02 Thomas Schael, il problema sia legato semplicemente a problemi relativi alla piattaforma di prenotazione di Poste Italiane, salvo poi essere contraddetto dalle stesse Poste che in una nota dichiarano che le criticità riscontrate erano derivate dalla informazioni di disponibilità caricate a sistema dalle singole Asl competenti”.

Per la capogruppo del M5s in Regione, Sara Marcozzi, "è solo l'ultima delle tante brutte figure a cui è andata incontro la sanità abruzzese e in particolar modo quella teatina, che impiega il proprio tempo a lanciare attacchi sterili venendo sbugiardata poco dopo, mentre abbandona i cittadini al proprio destino. La situazioneche si sta vivendo in questi giorni a Chieti è lo specchio della pessima gestione dell'emergenza Covid in tutta l'area di competenza di questa Asl".

Argomenti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora code al Palauda per i vaccini, sul posto arriva anche la consigliera Stella

ChietiToday è in caricamento