Cittadella della Cultura: approvata all'unanimità la ratifica

Il Consiglio Comunale di Chieti approva all'unanimità la variante urbanistica relativa all'ex ospedale militare per la trasformazione in Cittadella della cultura

E’ stata approvata questa mattina all’unanimità in Consiglio Comunale la ratifica dell’accordo di programma che trasformerà l’ex Ospedale Militare alla villa comunale di Chieti nella Cittadella della Cultura.
 

L’accordo era stato sottoscritto lo scorso 30 marzo 2015 tra Agenzia del Demanio, Regione Abruzzo, Università “G. d’Annunzio”, Provincia e Comune di Chieti per l’attuazione appunto, di un programma di rifunzionalizzazione della caserma Bucciante. L'accordo di programma, da 10 milioni e della durata di 3 anni, regola e definisce i reciproci impegni per la riqualificazione degli oltre 10mila metri quadrati della ex Caserma. Qui andranno a finire i volumi della biblioteca De Meis, la sezione di storia della scienza del museo universitario e centinaia di opere donate dal mecenate Alfredo Paglione e, probabilmente, da altri personaggi del mondo della cultura.

“L’approvazione all’unanimità della ratifica dell'accordo di programma da me sottoscritto, che costituisce variante urbanistica, potrà senza dubbio dare nuova vita all'ex ospedale militare – il commento del sindaco Di Primio -  Con la rifunzionalizzazione dell’ex Caserma Bucciante, scriviamo oggi una nuova pagina della storia della nostra città, vitalizziamo culturalmente la Villa Comunale di Chieti e creiamo quella dorsale della cultura sulla quale abbiamo tanto puntato in questi anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sant'Anna piange Pierluigi Orsini, oggi i funerali

  • Ferito da un colpo di fucile durante una battuta di caccia al cinghiale: è grave

  • Poste Italiane assume portalettere anche a Chieti e provincia

  • Lanciano in lutto per la scomparsa del dottor Brasile, morto durante l'escursione sulla Majella

  • Luisa, colpita ripetutamente e uccisa mentre scappava dal marito

  • Era originario di Lanciano uno dei due escursionisti morti sulla Majella

Torna su
ChietiToday è in caricamento