Politica

Cinghiali: scatta il programma di contenimento con gli abbattimenti selettivi

Recinti elettrificati, dissuasori e abbattimenti selettivi praticati da cacciatori esperti. La Provincia risponde così alle richieste degli agricoltori e dei cittadini sulle strade

Recinti elettrificati, dissuasori e abbattimenti selettivi. E' questo il programma operativo per la gestione e prevenzione dei danni dei cinghiali in provincia di Chieti alla luce dei numerosi incidenti stradali che hanno visto la specie coinvolta, l'ultimo, lo scorso weekend,  sulla provinciale per San Vito, dove quattro ungulati sono morti.

Deliberato dal Consiglio Provinciale a settembre 2013 dopo un iter lungo e difficoltoso il piano scatta ufficialmente oggi, lunedì 23 giugno 2014, in collaborazione con Ambiti Territoriali di Caccia subprovinciali Chietino-Lancianese e Vastese e la Polizia Provinciale.

Ad annunciarlo è stato l'assessore provinciale Franco Moroni che ha sottolineato l'importanza di coniugare l'esigenza di intervento sui danni con l'esigenza di conservazione della specie.

Gli abbattimenti saranno coadiuvati da alcuni cacciatori formati che fungeranno da selecontrollori. Tutti i cinghiali abbattuti saranno recuperati e sottoposti a controlli sanitari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinghiali: scatta il programma di contenimento con gli abbattimenti selettivi

ChietiToday è in caricamento