rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica Ortona

"La Senologia di Ortona lasciata sola dalla Regione": un ecografo funzionante su tre e super lavoro degli operatori sanitari

L'accusa a Regione e Asl dei consiglieri del Pd Paolucci e Bernabeo, un mese dopo quelle sollevate dall'ex primario Cianchetti per conto dell'associazione Isa

"La senologia di Ortona è lasciata sola dalla Regione". È l'accusa che arriva dai consiglieri regionali del Partito Democratico Silvio Paolucci e Antonio Blasioli. 

Già il mese scorso, era stato l'ex primario Ettore Cianchetti, per conto dell'associazione Isa, a sollevare l'attenzione su una serie di problemi e criticità del reparto d'eccellenza del Bernabeo e aveva lanciato un allarme pesante: "La Breast Unit rischia di perdere la certificazione Eusoma".

Oggi, i due esponenti del Pd si fanno portavoce dei pazienti del reparto ortonese, puntando il dito: "Regione e Asl investono solo a parole e non con i fatti, costringendo i medici e gli operatori a fare salti mortali per tenere alta la qualità e la storia del reparto. I servizi - dicono - non possono diventare ambulatori senza posti letto e senza sala operatoria e con un solo ecografo funzionante su tre, come sta accadendo, sopperito solo dagli sforzi del personale e dei responsabili".

"La Regione - incalzano Paolucci e Blasioli - deve sostenerli e non lasciarli da soli a combattere contro vicissitudini che un centro così importante e rilevante per la nostra sanità non può e non deve avere. Disattenzioni che la Regione non può permettersi, come la vacatio sulla chirurgia ricostruttiva, il cui rischio avevamo anticipato con una specifica interpellanza, perché è una delle attività del reparto più strategiche con la diagnostica. Una situazione - prosegue l'accusa - attribuibile esclusivamente alla gestione del Governo regionale di centrodestra e a una superficialità grave della Asl, che lasciano senza assistenza e risposta proprio i malati più vulnerabili, come dimostra anche il reiterato e annoso malfunzionamento della Pet tac all'ospedale di Chieti. La Regione si svegli, come minoranza abbiamo fatto di tutto per scuotere l'esecutivo dall'inerzia: lettere, solleciti, visite ispettive, interpellanze, mozioni. Tutto inutile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Senologia di Ortona lasciata sola dalla Regione": un ecografo funzionante su tre e super lavoro degli operatori sanitari

ChietiToday è in caricamento