Chieti solidale risponde a Di Primio di Usb: ”Dichiarazioni senza fondamento”

La presidentessa della società partecipata, Sonia Spinozzi ha replicato alle critiche avanzate dal sindacalista sul "mancato anticipo del fondo di integrazione salariale"

È arrivata dalla presidentessa di Chieti Solidale, Sonia Spinozzi la replica alle accuse da parte del sindacalista Silvio Di Primio “il quale, per meri fini politici, ha inteso rilasciare dichiarazioni che non hanno alcun fondamento e, soprattutto, non sono coerenti con le intese raggiunte in sede di sindacale con lo stesso Di Primio e con le altre sigle sindacali”.

Di Primio aveva criticato la gestione della società partecipata del Comune in relazione al mancato anticipo del fondo di integrazione salariale.

“L’11 giugno 2020 – dice Spinozzi - in occasione dell’esame congiunto, è stato sottoscritto un accordo con tutte le OO.SS., ivi compreso l’USB rappresentato dal Di Primio, in forza del quale, accogliendo le argomentazioni della Società ed in funzione delle dinamiche finanziarie proprie di qualsiasi azienda, Chieti Solidale si è riservata la facoltà di anticipare il trattamento di integrazione salariale”.

La presidentessa evidenzia e sottolinea che Chieti Solidale, da quando è iniziata l’emergenza epidemiologica Covid 19 “ha sempre anticipato, a differenza di molte altre aziende, l’assegno ordinario ai propri dipendenti ancor prima dell’autorizzazione dell’Inps, fatta eccezione dell’ultima mensilità per la quale la società ha inteso aggiornare le organizzazioni sindacali, e quindi anche il signor Di Primio, sulle motivazioni sottese al mancato pagamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, nella nota l’avvocato Spinozzi conclude dicendo che “Chieti Solidale non ritiene di dover aggiungere altro significando che i tavoli e le sedi in cui tali argomenti devono essere trattati non sono quelli politici, bensì quelli in cui sinora sono stati esaminati e ciò anche in rispetto delle relazioni industriali con tutte le sigle sindacali che vi si sono sedute e che vi si siedono”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l’ora solare e guadagneremo un’ora in più di sonno

  • Traffico paralizzato in centro per l'auto dei vigili in divieto di sosta: multati dai loro colleghi

  • Le migliori pizzerie 2020 di Chieti e provincia secondo 50 Top Pizza sono cinque

  • In provincia di Chieti 32 comuni di montagna rischiano di scomparire: arrivano contributi dalla Regione

  • Furto con scasso in una pizzeria del centro di Chieti, il titolare pubblica le foto dei ladri sui social: "Chi li riconosce?"

  • Da Forlì a Chieti: il tenente colonnello d'Imperio è il nuovo comandante del reparto operativo dei carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento