Carenza idrica, fino al 30 settembre prelievi sul fiume Trigno

La giunta regionale ha preso misure per far fronte alla mancanza di acqua nel vastese

Nel corso di una riunione della giunta regionale, questa mattina, sono state prese misure per far fronte alla carenza idrica e consentire l'approvvigionamento di acqua potabile, mediante l'utilizzo di fonti idriche aggiuntive, nell'ambito del vastese.

È stato quindi deciso che fino al prossimo 30 settembre si potranno effettuare prelievi sul fiume Trigno, in località Lentella, e successivamente potabilizzare l'acqua destinata a uso domestico nell'impianto di San Salvo, a servizio dei comuni di Vasto e di San Salvo.

Sarà inoltre consentito l'approvvigionamento dal fiume Trigno di acqua grezza a servizio dell'agglomerato industriale di San Salvo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento