Politica

Carbone (Azione) contro il presidente della Regione: "Forza Italia non è supportata da numeri in consiglio"

L'ex consigliere comunale di Chieti che alle scorse amministrative ha sostenuto Bruno Di Iorio attacca Marsilio

"In uno dei peggiori momenti che l'Abruzzo sta vivendo, la Regione  è tenuta in  ostaggio da Forza Italia che non può ottenere più di un assessorato oltre al presidente del consiglio regionale con 3 consiglieri eletti". A dichiararlo è l'ex consigliere comunale di Chieti, Alessandro Carbone (Azione) riferendosi dopo la rimozione da parte di Mauro Febbo dal ruolo di assessore alle Attività Produttive.

"Nel momento in cui il consiglio regionale si insediò, Forza Italia ottenne una posizione in più grazie alla confederazione con la lista Udc-Dc, questa confederazione ad oggi si è sciolta e la consigliera regionale eletta nelle file dell'Udc ad oggi è all'opposizione". 

Carbone non comprende "come mai Marsilio tenga in ostaggio una regione per garantire un assessorato in più a Forza Italia che non è supportato da numeri in consiglio, si pensi piuttosto a risolvere i tanti problemi dell'Abruzzo e si faccia in fretta, perché questa regione non può più aspettare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carbone (Azione) contro il presidente della Regione: "Forza Italia non è supportata da numeri in consiglio"

ChietiToday è in caricamento