rotate-mobile
Politica

"Buoni spesa per bisognosi già scaduti": Pompilio (Azione Politica) attacca il Comune

La consigliera comunale presenta un'interrogazione dopo essere stata contattata da un cittadino per chiedere chiarimenti sui buoni spesa consegnati

"L’assessorato con deleghe al sociale non c’è perché si litiga per le poltrone ed i cittadini, sotto le festività, non possono fare la spesa".

La consigliera di Azione Politica, Serena Pompilio fa sapere di aver ricevuto "una segnalazione e quanto emerso lascia veramente sgomenti. Lo Stato, ogni anno, mette a disposizione un fondo che permette ai Comuni di elargire buoni spesa per quelle famiglie che hanno un Isee basso. Un aiuto sostanziale, insomma, a chi non ce la fa ad arrivare a fine mese. Beffarda, però, la realtà. I cittadini si recano per fare la spesa ed al momento del pagamento si ritrovano un buono spesa scaduto che non gli consente di pagare la spesa fatta lasciata sul bancone con imbarazzo per il povero cittadino malcapitato.

Da controlli svolti i buoni spesa risultano attivati circa un anno prima ma consegnati solo in prossimità della scadenza agli aventi diritto senza nemmeno avvertirli. Doppia beffa quindi: una spesa mancata e una tessera scaduta. Perché sono stati consegnati questi buoni così in ritardo? Perché non sono stati messi immediatamente a disposizione di chi ne ha bisogno? Queste somme andranno perse? Sono domande legittime da me formalmente esposte con un’interrogazione consiliare peccato però che il Comune attualmente un assessore con deleghe al sociale non lo ha.

La maggioranza pensa ad accomodarsi sulle poltrone dimenticandosi ancora una volta delle famiglie e delle necessità anche dei più poveri in un periodo, peraltro, particolare come quello delle feste di Natale dove una spesa alimentare fa comodo ancor di più per passare le feste in serenità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Buoni spesa per bisognosi già scaduti": Pompilio (Azione Politica) attacca il Comune

ChietiToday è in caricamento