menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I costi sono troppo elevati: Brecciarola esclusa dalla banda ultra larga

I consiglieri comunali Diego Costantini, Clara Ricciardi, Stefano Rispoli e Roberto Melideo hanno presentato un ordine del giorno chiedendo una soluzione

I consiglieri comunali Diego Costantini (Gruppo Misto), Clara Ricciardi (Udc), Stefano Rispoli (Forza Italia) e Roberto Melideo hanno presentato, presso la segreteria generale del Comune di Chieti, un ordine del giorno sull’esclusione del quartiere di Brecciarola dalla banda  ultra larga. Un’innovazione che, dati alla mano, determinerebbe anche per i cittadini di Brecciarola una riduzione dei costi, pari al 30%, per poter essere collegati alla rete.

A Chieti, dove il 90% della popolazione è raggiunta dalla banda ultra larga di Tim (fonte: Sos Tariffe), l’investimento complessivo è stato di circa due milioni di euro e sono 20mila le unità immobiliari raggiunte dai 36 chilometri di fibra ottica.

Le modalità di lavoro di ultima generazione e i costi troppo elevati hanno determinato l’esclusione di Brecciarola dalla banda ultra veloce. “I sottoscrittori – si legge nell’odg - non ritenendo opportune le motivazioni che hanno determinato l’esclusione del solo quartiere di Brecciarola, da parte dell’azienda, ora invitano il sindaco, Umberto di Primio, ad intraprendere tutte le azioni necessarie affinché anche gli abitanti di Brecciarola possano usufruire della banda ultra veloce”.

“L’accesso alla banda larga alla rete, sia per i privati cittadini che per imprese ed istituzioni pubbliche – evidenzia il consigliere comunale Diego Costantini - rappresenta  un diritto imprescindibile per una società sempre più basata sulla condivisione delle informazioni e sulla rete quale strumento di scambio di culture, pensiero e servizi”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento